Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Il coordinamento metropolitano di Ripepi incassa il plauso social di Giorgia Meloni

Il coordinamento metropolitano di Ripepi incassa il plauso social di Giorgia Meloni

Dopo la strepitosa partecipazione che ha gremito piazza Duomo di Reggio Calabria lo scorso 28 aprile, la federazione metropolitana di Fratelli d’Italia coordinata dal commissario Massimo Ripepi incassa il plauso della leader nazionale Giorgia Meloni intervenuta ieri a Napoli nel comizio di chiusura per le imminenti elezioni europee del 26 maggio. Presenti anche i ragazzi di Gioventù Nazionale Reggio Calabria.

La corposa delegazione, giunta a bordo di ben 4 pullman già alle 9 del mattino, ha cominciato a riempire piazza Dante con striscioni e cori che da lì hanno percorso via Toledo fino a raggiungere piazza Matteotti dove si stima fossero presenti circa 30mila persone da tutta Italia. Un corteo animato appunto dall’entusiasmo di cori e bandiere tricolori in cui la delegazione reggina con in testa Ripepi si è distinta in modo particolare tanto da essere ripresa in ribalta nazionale sui canali social di Giorgia Meloni, tra i complimenti sinceri delle altre delegazioni. Un apprezzamento che gratifica l’enorme lavoro fatto in riva allo Stretto dal Coordinamento guidato da Ripepi anche alla luce delle battaglie condotte dai banchi del Consiglio Comunale contro gli atavici problemi vissuti dai reggini e che nei programmi elettorali di Giorgia Meloni trovano ampio spazio: “In Europa per cambiare tutto!” è lo slogan di Fratelli d’Italia per queste europee, a partire dalla tutela delle eccellenze italiane, dei valori e dei suoi confini, fino agli investimenti e alle infrastrutture che il Sud soffre in modo particolare, obiettivi che i candidati di Fratelli d’Italia puntano a portare in Parlamento europeo una volta eletti e che vista la platea di sostenitori potrebbe essere preludio di un risultato importante alle urne.

Leggi qui!

Evasione boss Morabito, è caccia all’uomo anche in Calabria

Indagini per cercare di rintracciare Rocco Morabito, boss dell’omonima cosca di Africo e “re” dei …