• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Comunali, l’impegno della Limardo per Vibo Marina

    Comunali, l’impegno della Limardo per Vibo Marina

    «Vibo Marina è carica di opportunità, sia da un punto di vista delle bellezze che da un punto di vista culturale. Non è una realtà da considerare separata rispetto a Vibo Valentia. Al contrario, si tratta di due dimensioni da mettere insieme, una volta per tutte: si tratta di mettere a sistema le migliori energie presenti su tutto il territorio».

    La pioggia non ha frenato l’entusiasmo. È con questo stato d’animo che Maria Limardo, candidato sindaco di Vibo Valentia, ha condotto un partecipato incontro con la popolazione delle Marinate, tenutosi ieri proprio nella frazione Marina. «Abbiamo un progetto serio – ha spiegato ai cittadini il candidato sindaco – che su Vibo Marina ci vede impegnati sia da un punto di vista del recupero e delle necessità strutturali sia sul piano delle opportunità e dello sviluppo del territorio. Per quanto riguarda l’aspetto strutturale, ci sono molte cose che devono essere fatte, mi riferisco al progetto Maione, che dovrà essere portato a compimento, mi riferisco alla necessaria messa in sicurezza del territorio: è assolutamente necessario che siano messi in sicurezza i fiumi e i fossi». Dal punto di vista culturale, poi, «ci sono molte altre cose che possono essere valorizzate, non solo il Castello e la Tonnara di Bivona, ma anche per esempio le ville romane». E il turismo, soprattutto. «I turisti possono essere bene accolti su Vibo Marina, che è il ponte verso Vibo Valentia e la Costa degli dei. Proporremo alle navi da crociera dei pacchetti turistici integrati e diversificati per gusti e categorie». Interventi da attuare con differenti tempistiche. Poi, gli impegni. «Le campagne elettorali – ha detto ancora la Limardo – non si fanno con gli slogan o con gli attacchi: si fanno assumendo impegni con le comunità di appartenenza e io qui mi impegno. Dovrà essere dato a Vibo Marina uno scuolabus per le famiglie. È di assoluta necessità». Le idee, ha concluso, «viaggiano sulle gambe degli uomini e delle donne. Io sono in cammino per portare le nostre idee a ciascuno di voi».