• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / “Acri: apriamo gli occhi sul Degrado” – Iniziativa pubblica il 2 giugno

    “Acri: apriamo gli occhi sul Degrado” – Iniziativa pubblica il 2 giugno

    Acri: apriamo gli occhi sul Degrado” è parte del progetto “Inferno Purgatorio Paradiso” del collettivo HortusAcri, ed intende costruire una piattaforma pubblica e collettiva, di denuncia del degrado urbano, per i cittadini acresi, sia su dispositivi fissi che mobili. Ogni acrese, di qualunque età, è invitato a scattare e inviare fotografie di un luogo abbandonato, degradato, depauperato, di edifici che versano in condizioni d’incompiutezza, di non finito, d’impoverimento estetico e urbanistico, di spazi non più utilizzati, posti della città, sia pubblici che privati.

     

    ‹‹Abbiamo deciso – dichiarano i membri del collettivo – di metterci a disposizione della città e dei cittadini di Acri, per effettuare una raccolta di materiale fotografico con indicazione puntuale dei “luoghi del degrado”. La nostra iniziativa è volta non solo alla denuncia e all’attacco contro l’inerzia pubblica e privata, ma intende costruire, e poi presentare, un dossier fotografico dettagliato, di tutti quei luoghi e di tutte le situazioni per cui la città di Acri, vorrebbe pulizia, decoro, e che merita una riparazione, comunque tempi certi per la soluzione del problema››.

     

    Rientrano, in questa azione di denuncia, anche tutte le attività volte a mettere in atto processi virtuosi, significative pressioni culturali, e percorsi che consentano lo snellimento delle procedure per il completamento di opere pubbliche non finite e degradate, così come di quelle private, attraverso forme di sensibilizzazione e attività di monitoraggio delle leggi in vigore e dei canali di finanziamento pubblici per la rigenerazione urbana.

    Con questo metodo, in maniera molto trasparente, sarà il cittadino stesso a segnalare e a verificare se la propria denuncia avrà avuto seguito, efficacia o meno.
    Per queste ragioni, e dal giorno 2 giugno 2019, alle ore 10.30 del mattino, con il primo incontro in Piazza Sprovieri (ex Annunziata), e per il periodo di almeno quattro mesi, fino alla riapertura delle scuole, chiunque voglia, tra i cittadini e i giovani acresi, potrà segnalare all’Associazione HortusAcri, tutte quelle situazioni descritte sopra, indicando anche la via, il luogo e la precisa posizione del contesto degradato che intende segnalare, accompagnando tale segnalazione con il proprio materiale fotografico.

    Successivamente sarà preparato e presentato, all’amministrazione comunale, un dossier, e sarà realizzata una prima mostra durante il Festival di HortusAcri (27 luglio/ 8agosto), sostenendo l’iniziativa con una campagna stampa e sui social media, per chiedere tempi e modalità di soluzione a tutte le denunce.

    A chi chiederà di non voler rendere visibile la propria denuncia, sarà garantita la privacy. HortusAcri è spinta, in questa e altre iniziative da sensibilità civica e amore per Acri, e si rivolge a tutti coloro, attenti, attivi, che vorranno aiutare a migliorare la città.