• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Messina -Filarmonica Laudamo, domenica “La Poesie de la Transcendance”

    Messina -Filarmonica Laudamo, domenica “La Poesie de la Transcendance”

    L’appuntamento musicale di domenica 29, alle ore 18, al Palacultura Antonello, per la 97^ Stagione Concertistica della Filarmonica Laudamo, prevede “La Poesie de la Transcendance”, un programma di grande suggestione, con musiche di Bach, Brahms e della compositrice Sofia Guibaidulina, interpretate da Alice Di Piazza, apprezzata pianista contemporanea. L’artista ha cominciato a suonare il pianoforte all’età di cinque anni, e a dodici anni ha esordito proprio a Messina come solista al Teatro Vittorio Emanuele. Ha frequentato la Royal Academy of Music di Londra ed in seguito si è specializzata sotto la guida dei pianisti Krystian Zimerman, Wieslaw Szlachta, Murray Perahia e Maria Joao Pires. Si è esibita in rassegne prestigiose, quali l’International Holland Music Session, i Festival di Wiltz in Lussemburgo, di Bergen in Norvegia, di Pianoforte Klavierissimo a Zurigo, Klaipeda Spring Music in Lituania, la rassegna di Nuova Musica del Teatro Massimo di Palermo, il Festival De Singel ad Anversa, la Societé de Musique de La Chaux-De-Fonds. Lo scorso anno ha suonato al prestigioso KKL di Lucerna in un concerto con la Festival Strings Lucerna Orchestra diretta da Daniel Doods. Ha condotto masterclass di pianoforte e di musica da camera in Italia, Belgio, Germania, Svizzera, rimanendo in contatto con diversi compositori contemporanei, le cui opere talvolta sono state da lei presentate in World Premiere, e dal 2013, suona in duo col violoncellista russo Ivan Monighetti. I loro concerti hanno suscitato grande interesse tra il pubblico e in ambito di critica musicale. La 97ª Stagione Concertistica della Filarmonica Laudamo si chiuderà con uno straordinario evento fra Italia e Giappone, domenica 13 maggio, alle 18, sempre al Palacultura Antonello, con l’Orchestra di fiati del Conservatorio Corelli, diretta da Lorenzo Della Fonte, e la partecipazione straordinaria del grande direttore e compositore giapponese Yasuhide Ito in un programma speciale dal titolo «La terra di Butterfly. Musica e cultura dal Paese del Sol Levante», con musiche di Giacomo Puccini, Toshio Mashima e Yasuhide Ito.