• Home / ARCHIVIO / Catania / Catania: Stancanelli in visita agli assessorati

    Catania: Stancanelli in visita agli assessorati

    Il rispetto delle regole, in tutti i campi, come pietra angolare della rinascita di Catania ed il confronto continuo con la città. Sono queste le idee che guidano il nuovo sindaco, Raffaele Stancanelli, preoccupato ancor più che dalla situazione finanziaria del Comune, dal lento ma evidente degrado della città.

      Un’idea che il sindaco ha ribadito con forza durante il suo giro negli assessorati comunali. Una presa di contatto con gli uffici, con il cuore pulsante dell’amministrazione, per rendersi conto di persona dei problemi ma anche delle soluzioni, per ascoltare chi vive più da vicino la città e le sue istanze, i dirigenti e i dipendenti degli uffici. Tutto, però, con una ben chiara  stella polare: il rispetto delle regole e  l’impegno, per la parte che ad ognuno compete. “Anche per questo- ha dichiarato Raffaele Stancanelli- ho voluto compiere subito questo giro degli assessorati che mi terrà impegnato per tutto agosto. L’impegno è difficile ma io ci metterò tutta la mia passione e il mio lavoro. Lo stesso, ne sono certo,faranno assessori e dirigenti. Ma è giusto che anche i dipendenti siano coinvolti in questa opera, responsabilizzati, motivati. Dovranno essere protagonisti attivi di questo grande disegno di rinascita della città”.

       Il sindaco Stancanelli ha visitato ieri gli assessorati allo Sport,  alla Pubblica Istruzione, alla Cultura, alle Attività Produttive, alla Famiglia e  ai Lavori Pubblici, tutti settori centrali nel progetto di una nuova Catania. L’assessore allo Sport,  Antonio Scalia,   ha detto che “proprio attraverso l’attività sportiva si inizia l’educazione dei giovani al rispetto delle regole”.

     “Riannodare le fila della società” questo il compito che si è dato l’assessore alla Pubblica Istruzione Sebastiano Arcidiacono. “La questione educativa è fondamentale – ha detto Arcidiacono – per questo considero necessario lavorare in stretta connessione con gli assessori allo Sport e alla Famiglia”.
    Il primo impegno assunto davanti al sindaco Stancanelli dall’assessore alla Cultura, Fabio Fatuzzo, è stato quello di garantire l’apertura dei musei. “Catania possiede un enorme patrimonio artistico – ha detto Fatuzzo – lavorerò affinchè catanesi e turisti possano godere di queste bellezze”.

      Al sindaco Stancanelli, l’assessore alle Attività Produttive Mario Chisari ha  illustrato l’opera già intrapresa. ” Ho voluto dare subito un segnale alla città – ha detto l’assessore Chisari – infatti, insieme ai vigili urbani dell’ Antiabusivismo, dell’Antiborseggio e dell’Annona è stato messo in atto un imponente servizio di controllo e prevenzione, con l’intento di contrastare l’ambulantato abusivo e il grave fenomeno di scippi e borseggi, sempre più numerosi nei mercati storici e alle stazioni degli autobus”.

    Calorosa l’accoglienza riservata al sindaco dall’assessore alla Famiglia, Marco Belluardo,  per il quale “il grado di civiltà di una città si misura anche dai servizi che si offrono ai meno abbienti ed ai diversamente abili.”.
    “Ho trovato un ambiente accogliente, – ha detto poi al Sindaco, Mario Coppa, assessore ai Lavori Pubblici, nel corso dell’incontro nei locali di via Domenico Tempio – una grande professionalità. Sto mettendo a punto una serie di idee che nelle prossime settimane si tradurranno in proposte concrete per la città”.

    Il primo cittadino di Catania concluderà nelle prossime settimane le sue visite presso gli assessorati, dove ha trovato sempre ad attenderlo anche tanti dipendenti rientrati apposta dalle ferie. “Questa amministrazione – ha detto Stancanelli –  è aperta alle critiche, ai suggerimenti. Ed è per questo che ciclicamente tornerò negli assessorati. Agli assessori ho chiesto di preparare un programma di interventi da realizzare a breve, medio e lungo termine. Intendo verificare il raggiungimento degli obiettivi”.