• Home / ARCHIVIO / Catania / Catania: sorpreso e arrestato, all'aereoporto, il latitante Antonio Lo Nigro

    Catania: sorpreso e arrestato, all'aereoporto, il latitante Antonio Lo Nigro

    Era in procinto di imbarcarsi per Amsterdam all’aeroporto Fontanarossa di Catania con un documento falso quando e’ stato bloccato da poliziotti della Squadra mobile di Palermo. In manette il latitante Antonio Lo Nigro, 30 anni condannato a 18 anni di carcere per associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti. L’uomo gia’ nel 2004 era stato arrestato dalla polizia nell’ambito dell’operazione "Cous-Cous" che aveva colpito un’organizzazione di trafficanti di cocaina. Dall’indagine erano emersi anche intrecci con la ‘Ndrangheta calabrese. La droga, proveniente dal Sudamerica, attraverso scali portuali ritenuti meno insidiosim come quelli olandesi, arrivava poi a Palermo. Lo Nigro dal gennaio 2007, mentre era in regime di arresti domiciliari, si era reso irreperibile lo stesso giorno in cui il processo a suo carico si era concluso con una condanna a 18 anni di reclusione. Gli investigatori della Squadra Mobile erano da tempo sulle sue tracce e avevano notato l’allontanamento da Palermo dei suoi familiari. Erano stati messi sotto controllo vari aeroporti meridionali e ieri sera il ricercato e’ stato riconosciuto nello scalo di Catania. In possesso di un documento falso, inizialmente ha tentato di nascondere la propria identita’, che ha poi ammesso. Antonio Lo Nigro e’ fratello di Cosimo, detenuto e condannato all’ergastolo per aver fatto parte del gruppo di fuoco dei boss mafiosi Graviano che uccise padre Pino Puglisi il 15 Settembre 1993 a Brancaccio. Anche il padre di Lo Nigro e’ detenuto per un traffico internazionale di hashish dal Marocco condotto tramite un peschereccio di sua proprieta’. (AGI)