• Catania: grande successo per la prima di "One – A Chorus Line"

    Storie di ballerini e cantanti che si intrecciano, sul palco come nella vita, per aspirare ad un sogno. Il sogno. Quel sogno di far parte del mondo dello spettacolo. Un sogno cercato e, dopo le rigide selezioni da parte di un regista spietato, ma che alla fine si commuove, finalmente raggiunto. Pochi rimpianti, tante emozioni. Quelle stesse che ieri sera hanno provato gli spettatori del musical "One – A Chorus Line",  in scena, in prima, all’interno dello splendido chiostro dell’istituto per ciechi "Ardizzone Gioeni". Una produzione dell’Accademia Internazionale del Musical di Catania, con la regia di Antonio Caruso. I 20 giovani artisti siciliani sono saliti sul palco, debuttando finalmente da professionisti nel mondo dello spettacolo. Hanno recitato e cantato le storie dei protagonisti del musical per poi ballare, con le coreografie di Dario Conti, la scena finale, luci, paillettes e costumi dorati. Una storia comune, quella dei ragazzi dell’accademia e quella stessa del musical "One – A Chorus Line". Anche nella realtà vi sono state delle selezioni da superare prima di poter partecipare ai corsi e arrivare infine sul palco. Come hanno spiegato il direttore artistico Enrico Sortino e il direttore di produzione Rossella D’Angelo, "questa particolare scuola di formazione nata in Sicilia per consentire un percorso didattico e di perfezionamento ai più talentuosi, non vuole vendere illusioni. Per questo motivo alcune persone sono state escluse". Lo spettacolo e’ stato aperto dall’esibizione di Ellenia Calvino, giovane artista non vedente di 12 anni, che ha cantato un brano di Giorgia suggellando la collaborazione tra la stessa accademia e l’istituto per ciechi presieduto dal prof. Gianluca Rapisarda. In autunno verrà infatti attivato il primo corso di danza e musica per artisti non vedenti,  aperto anche ai normodotati che, bendati, potranno "incontrarsi" con i non vedenti e capire insieme che il buio può essere luce, se guardato con gli occhi del cuore.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.