• Home / Sport / Reggina / Reggina, l’Honduras risparmia Rivas e si prova la carta Venezia

    Reggina, l’Honduras risparmia Rivas e si prova la carta Venezia

    Nei giorni scorsi la Gazzetta dello Sport ha diramato la notizia che l’Inter era arrivata  a spendere 100.000 euro per organizzare i charter che avrebbero riportato i suoi sudamericani in Italia al più presto possibile.

    Cifre che, ovviamente, sono plausibili per un club di quel livello, molto meno per qualsiasi altra squadra.  Tuttavia, rendono l’idee di quanto sia problematico riuscire ad avere in tempo per il successivo impegno di campionato i calciatori che hanno superato l’Oceano per prendere parte agli impegni della propria nazionale.

    La Reggina ha, ad esempio, il problema Rivas.  Nelle ultime due gare ha giocato solo 15 minuti con la nazionale, ma adesso è arrivato il momento di iniziare il viaggio che lo riporterà in Europa.

    Nella migliore delle ipotesi arriverà venerdì, il giorno prima della partita.  Stavolta, rispetto alla gara di Crotone dove avrebbe dovuto raggiungere Lamezia e non è potuto scendere in campo, la possibilià di atterrare a Venezia potrebbe dargli qualche possibilità in più di arrivare con un po’ di margine temporale aggiuntivo.

    Questo potrebbe non renderlo comunque candidato ad una maglia da titolare, ma gli darebbe la possibilità di essere arruolabile per un impiego a partita in corso. Cosa che non è accaduta a Crotone.