• Home / Sport / Reggina / Reggina, dall’Under 21 un “favore” ad Aglietti

    Reggina, dall’Under 21 un “favore” ad Aglietti

    Vicenza-Reggina sarà la prima da titolare per Stefano Turati.  Un’eventualità che si immaginava potesse arrivare e per la quale il club amaranto si era impegnato ad avere un dodicesimo che fosse in grado di difendere con qualità la porta della squadra dello Stretto.

    Stefano Turati è considerato uno dei portieri più promettenti a livello nazionale. A 18 anni, esordendo dal nulla, si è preso il lusso di fermare a domicilio la Juventus di Cristiano Ronaldo (finì 2-2) con grandi parate.

    Reggio è la sua prima vera occasione, sebbene sapesse che c’era da fare i conti con Micai.  Ora le contingenze gli daranno la porta amaranto per almeno due turni consecutivi. (Tre se non dovesse essere accolto il ricorso per la squalifica del titolare).

    Lo spezzone di gara a Pisa è stato l’antipasto, adesso viene il bello.  Non è mai facile per un portiere ritrovare subito la confidenza con la gara, quando resta a lungo ai margini. Ne sa qualcosa lo stesso Micai che nella gara di Salerno non fece una grande figura alla sua prima in amaranto.

    La fortuna di Aglietti è che la pausa e le due presenze da titolare di Turati con la Nazionale Under 21 hanno permesso al giocatore di riprendere confidenza con una gara vera.   Ha smaltito qualche tossina e ora è tirato a lucido per giocare a Vicenza. L’obiettivo è ovviamente non deludere le attese.