• Home / Sport / Reggina / Reggina: Menez, Domenech e la “ditta di demolizioni”

    Reggina: Menez, Domenech e la “ditta di demolizioni”

    Nove anni fa la Francia di Raymond Domenech subiva l’eliminazione dagli Europei del 2012 ad opera della Spagna.  Una doppietta di Xabi Alonso accelerava il sospetto che la tanto declamata “generazione 87” transalpina potesse concretizzare meno di quanto il talento gli avrebbe dato la possibilità di fare.

    Nel club c’era anche Jeremy Menez che, in fondo, se a soli 34 anni si è trovato ad essere impiegato con il contagocce in Serie B qualcosa in carriera l’avrà sbagliata.

    E rispetto al carattere, in quella fase, arrivarono dichiarazioni significative del commissario tecnico francese che era in panchina anche ai mondiali del 2006.

    “Le riserve –  disse in quel 26 giugno come oggi – possono consolidare la squadra o distruggerla. Menez può metter su una ditta di demolizioni, farebbe una fortuna”.

    Nove anni dopo, il carattere del francese pare essere cambiato sebbene alcuni ratti di indolenza paiano non essere spariti.