• Home / Sport / Reggina / Reggina, Taibi: “Le critiche gratuite mi hanno fatto male. Ci sarà un ridimensionamento. Resto? Vediamo”

    Reggina, Taibi: “Le critiche gratuite mi hanno fatto male. Ci sarà un ridimensionamento. Resto? Vediamo”

    Massimo Taibi, nonostante due anni di contratto, non esprime certezza di restare alla Reggina. Lo ha fatto in un’intervista rilasciata a Rti, aggiungendo  come nel futuro del club amaranto sia prevista una revisione dei programmi.

    “Mi sono posto – ha dichiarato il ds –  di aspettare fino alla partita del Como. So che godo della stima del presidente, però ho detto in mille lingue che dopo quattro anni sentirsi sempre sotto pressione non mi fa star bene. Le critiche le ho sempre accettate, però quelle gratuite le rispedivo al mittente anche da calciatore . A Reggio sto bene, è casa mia, però la scelta deve essere ponderata e devo essere sicuro”.

    “La cosa che mi lascia perplesso – ha aggiunto – è che non capisco l’accanimento ed è il motivo per il quale sto pensando. Anche se è difficile slegarmi da Reggio. Mi siederò a parlare con il presidente, abbiamo già parlato e lo rifaremo tra quindici giorni. Dobbiamo vedere i programmi. Ci sarà un ridimensionamento, vorrei un po’ di maturità da tutto l’ambiente”.

    E c’è anche una scadenza per la decisione: “Ho ancora un contratto di due anni. Ho la stima della società, del presidente e di gran parte di Reggio Calabria. Mi hanno fatto male delle critiche gratuite. Adesso mi concentro sul campionato e poi dopo Como prenderò la decisione. Quando prendo una strada non torno mai indietro. Devo esser sicuro al 100%. Stiamo lavorando con la società, sto portando avanti programmi e progetti, però qualcosa dentro di me mi dice di aspettare qualche giorno”.