• Home / Sport / Reggina / Reggina, istanze di arbitrato dall’agente di Liotti, Bellomo, Marcucci e Bertoncini

    Reggina, istanze di arbitrato dall’agente di Liotti, Bellomo, Marcucci e Bertoncini

    Arriva direttamente dal massimo ente sportivo un comunicato relativo ad un’istanza di arbitrato ricevuta dalla Football Trade in relazione ai rapporti curati con la Reggina per il mandato su diversi calciatori.

     

    La nota, evidentemente dovuta ad una controversia di carattere economico, ha il seguente testo:

    Il Collegio di Garanzia ha ricevuto due istanze di arbitrato (ex art. 22, comma 2, del Regolamento Agenti Sportivi del CONI) entrambe presentate dalla Football Trade, in persona dell’Agente Sportivo, Amministratore Unico e Legale Rappresentante, con poteri di gestione, sig. Paolo Paloni.

    La prima istanza, presentata contro la Reggina 1914 s.r.l., in persona del Legale Rappresentante pro tempore, sig. Luca Gallo, in virtù di tre distinti contratti di rappresentanza, sottoscritti in data 13 luglio 2019, 30 dicembre 2019 e 2 gennaio 2020, affinché la ricorrente curasse gli interessi della predetta Società intimata, prestando la propria opera di rappresentanza, consulenza ed intermediazione in relazione, rispettivamente, al tesseramento dei calciatori Davide Bertoncini, Nicola Bellomo e Daniele Liotti; nonché, in virtù del contratto di mandato, sottoscritto in data 3 ottobre 2020 e valido fino al 10 ottobre 2020 compreso, per l’opera di consulenza/assistenza ed intermediazione, da parte della medesima ricorrente, nelle trattative dirette alla gestione del contratto di prestazione sportiva del calciatore Andrea Marcucci”.

    La seconda istanza riguarda il Seregno e  non la Reggina.

    Il 19 marzo c’era stata un’altra istanza di arbitrato stavolta del procuratore di Marco Rossi. “Il Collegio di Garanzia – si leggeva nel ccounicato –  ha ricevuto un’istanza di arbitrato, ex art. 22, comma 2, del Regolamento Agenti Sportivi del CONI, da parte dell’Agente Sportivo Daniele Ferri contro la Reggina 1914 S.r.l., in persona del suo legale rappresentante pro tempore, in virtù del contratto di mandato stipulato in data 2 gennaio 2020 e conferito per la cura, da parte del suddetto istante, degli interessi della società intimata, prestando opera professionale volta al rinnovo del contratto di prestazione sportiva del calciatore Marco Rossi con il medesimo club calabrese.

    Situazione analoga si era avuta con Giovanni Tateo, procuratore di Sarao.