• Home / Sport / Reggina / Reggina, quando Taibi si era appassionato ad un “giocatorino”

    Reggina, quando Taibi si era appassionato ad un “giocatorino”

    Il recente prolungamento di contratto ha certificato il fatto che Luca Gallo è pienamente soddisfatto dell’opera di Massimo Taibi.

    L’estensione delle deleghe al settore giovanile ha incrementato ulteriormente il legame tra il direttore sportivo e la Reggina.  Ed è innegabile che, risultati a mano e al netto di qualche fase più complicata, il club con Taibi al timone abbia fino al momento centrato obiettivi in linea con quelli fissati.

    A Taibi non manca certo il fiuto per riconoscere i giocatori che hanno stoffa.  Era, ad esempio, il 4 marzo e confessò di avere visto il derby tra Catania e Palermo, rivelando la passione per un calciatore che giocava davanti tra i rosanero.

    “Ho guardato la partita – aveva dichiarato –  anche con un occhio da addetto ai lavori. Forse c’è un giocatorino a Palermo interessante. Giocatorino perché è molto giovane. Guardate davanti in attacco e lo vedete, non posso più dare indizi”.

    Indizi non ne poteva dare, ma era molto chiaro il fatto si riferisse a quel Lorenzo Lucca che oggi segna a raffica nel Pisa, è già nel mirino di Roberto Mancini per la Nazionale  ed è destinato a grandi palcoscenici.

    Taibi, in realtà, sapeva bene che su quel giocatore di 201 centimetri c’era già mezza Serie A.  Il paradosso è che, alla fine, l’abbia spuntato il Pisa, per volontà del giocatore che aveva apprezzato il fatto che i toscani lo avevano cercato quando era ragazzo.

    Al di là del romanticismo di questa storia, bisogna anche chiarire che la nuova facoltosa ed ambiziosa società toscana è stata in grado di mettere sul piatto oltre 2 milioni di euro per strappare il calciatore al Palermo.  Oltre ad un contratto fino al 2026, che sarà una garanzia sul fatto che l’investimento assicurerà ai toscani una plusvalenza ed anche importante.

    Cifre che, evidentemente, la Reggina non avrebbe potuto permettersi, soprattutto post-Covid.  Sabato Lucca sarà avversario della Reggina.

    Qui le dichiarazioni di Taibi del 4 marzo.