• Home / Sport / Reggina / Reggina, Cionek: “Con questo pubblico sudare la maglia è il minimo, Nicolas? L’ho sentito”

    Reggina, Cionek: “Con questo pubblico sudare la maglia è il minimo, Nicolas? L’ho sentito”

    “Si vede che la gente ci tiene tanto. L’anno scorso c’erano le porte chiuse, ma il calore della città l’abbiamo sempre sentito. Giocando con i tifosi allo stadio e la curva piena è una cosa bellissima. Anche nella partita con il Pordenone non era semplice aspettarsi quei tifosi. C’era tanta gente a sostenerci e noi lo apprezzamento. Sudare la maglia è il minimo che possiamo fare”.

    Così Thiago Cionek ai microfoni di Buongiorno Reggina su Reggina Tv.   Dieci punti in sei partite per la Reggina, tanti pareggi e imbattiblità.”Dobbiamo- ha detto il di difensore –  ricordare anche non perdere e fare punti alla lunga è una gran cosa. Si può fare di più, ma non dimentichiamo come è andata l’anno scorso.  A Pordenone si poteva fare meglio, dato che senza prendere quel gol avremmo potuto vincerla nel primo tempo. Siamo stati bravi anche a non perdere. Con il Frosinone era difficile, contro una squadra che ha le nostre stesse qualità. Noi cerchiamo di non rimpiangere niente, diamo tutto sul campo e sappiamo che la D è durissima”.

    A Cionek toccherà marcare uno dei migliori attaccanti del torneo. “Lucca – ha spiegato – è in gran forma. Da dove tira la palla va in porta. Dobbiamo stare molto attenti, non concedere nulla e fare il possibile per il limitare il gran momento del Pisa. Nulla avviene a caso nel calcio, se il Pisa è primo c’è un motivo.  Noi, però, sappiamo di potercela giocare con tutti, provando a valorizzare i pareggi che stiamo facendo e lo si può fare solo con una vittoria”.

    Pisa-Reggina è stata anche una sfida della scorsa Serie B.  “Entrambe le squadre – ha detto il brasiliano –  hanno cambiato sul piano del gioco. Loro sono una sorpresa perché nessuno si aspettava questa partenza e adesso è la squadra da battere. Hanno un allenatore con cui lavorano da tempo, corrono tantissimo, sono corti, aggressivi e ad ogni minima occasione la buttano dentro. Vanno al massimo e stanno riuscendo a fare le cose bene nei minimi dettagli”.

    La Reggina ritroverà un fresco ex, nonché connazionale ed ex compagno di stanza di Cionek. “Nicolas  – ha dichiarato il difensore – l’ho sentito. Spiace che lui alla fine ha dovuto cambiare squadra, ma siamo contenti del suo percorso e di quello che ha fatto qua. Sta facendo un gran lavoro lì, ma non avevo dubbi e sono contento per lui”.