• Serie B – L’ex Napoli e Parma Calaiò: “Frosinone sorpresa, la Reggina con Inzaghi…”

    Emanuele Calaiò è un attaccante che non ha bisogno di presentazioni. Torino, Napoli, Genoa, e Parma sono solo alcune delle tappe di una carriera condita da quasi 200 gol.  Molti sono arrivati nella serie cadetta, categoria su cui ha espresso il suo punto di vista in un’intervista a Pianeta Serie B.

    Serie B, il punto di Calaiò

    Il focus ha riguardato, tra le altre cose, le due squadre che oggi occupano le prime due posizioni della classifica. Frosinone e Reggina non avevano certo i favori del pronostico alla vigilia, ma per il momento stanno dimostrando sul campo di valere le posizioni che hanno acquisito nelle prime tredici giornate. “Sicuramente  ha detto Calaiònon mi aspettavo il Frosinone in cima alla classifica, ma sta dimostrando di meritare il primo posto. Nonostante il grande cambiamento nella rosa, invece, ero convinto che la Reggina potesse recitare un ruolo da protagonista. Non hanno la rosa più forte, ma con Inzaghi i calciatori danno sempre il 100% di se stessi. Mi aspetto molto di più dal Genoa, dal Parma e dal Benevento che è riuscito a centrare i tre punti a Ferrara dopo una lunga astinenza di vittorie”.

    L’aneddoto di Calaiò con la Reggina

    Emanuele Calaiò, nato a Palermo l’8 gennaio 1982, ha segnato il suo primo gol da professionista in Serie A proprio al Granillo di Reggio Calabria.Non ancora maggiorenne, il 6 gennaio del 2000, subentrando all’attuale allenatore del Parma Fabio Becchia fece centro in un Reggina-Torino finito 2-1. Per gli amaranto fu doppietta per Mohammed Kallon, con una realizzazione arrivata al 90′ dopo il momentaneo pareggio granata.