• Reggina: Cardona fissa la data dell’1 aprile 2023 e spiega perché sarà importante

    Marcello Cardona quando si insediò come nuovo presidente della Reggina disse l’obiettivo era costruire una squadra che giocasse bene al calcio. Un’idea a cui Felice Saladini, proprietario del club, annuiva,  sedendogli accando in una conferenza stampa tenuta al Granillo.

    Oggi non si vogliono fare voli pindarici, anche dall’alto di un secondo posto solitario in classifica. Si resta con i piedi per terra, pur manifestando disponibilità a rafforzare la squadra nel mercato di gennaio qualora ci sia la possibilità tecnica di farlo. Ne ha parlato da ospite della trasmissione Momenti Amaranto in onda su Video Touring.

    L’1 aprile data chiave

    “Vediamo – ha spiegato Cardona – alla fine del girone d’andata  chi siamo. La risposta su dove vogliamo andare sarà pronunciata la sera dell’1 aprile.In quella data si svolgerà  la partita Genoa-Reggina e mancheranno otto giornate alla fine”.

    Passaggio chiave sarà, dunque, la sfida di Marassi, da cui si capirà davvero per cosa può lottare la squadra. Il presidente ha comunque ammesso di aver notato qualcosa di cambiato nella squadra in positivo a partire da Cagliari, quando per la prima volta si è recuperato un risultato. “Da Cagliari – ha spiegato –  c’è un atteggiamento ancora più convinto. Da lì in poi ho iniziato a vedere una squadra veramente importante”.

    Reggina, due recuperi importanti in vista

    Nel frattempo la squadra aspetta due attaccanti, Santander e Galabinov. Due elementi che possono assicurare un grande salto di qualità. “Due splendidi centravanti. Sono- ha spiegato Cardona –  in fase di recupero. Il primo potrebbe rientrare nei prossimi giorni e sta lavorando tantissimo. Di Galabinov mi ha colpito la voglia che mi ha trasmesso con dei messaggi nel suo periodo di lontananza. Dopo la partita con il Genoa è voluto scendere negli spogliatoi per stare insieme agli altri”.

    Leggi anche: 

    Cardona: “Saladini vuole che si paghi prima delle scadenze, oberati da pignoramenti del passato e noi li paghiamo”

    Reggina, Cardona: “Saladini è un vulcano. In arrivo un funzionario Figc per Nazionale a Reggio Calabria”.