• Home / Sport / Reggina / Reggina: parla il campo, con il pensiero alle altre situazioni

    Reggina: parla il campo, con il pensiero alle altre situazioni

    La più bella notizia in casa Reggina è indubbiamente il fatto che Luca Gallo abbia avuto un intervento andato molto bene. I tifosi non vedono l’ora di sapere del suo rientro a casa, in attesa che magari tra qualche settimana si possa riprendere la sua poltrona al Granillo. La salute prima di tutto.

    Subito dopo viene la Reggina. Ancora prima dei risultati sportivi di quest’ultima.  Si è detto più volte che i due punti di penalizzazione sarebbero il minore de mali possibili (ammesso che siano 2, tenuto conto che il comunicato parla di “almeno due”).  La società, dopo il deferimento, in caso di sanzione dopo aver esposto le sue ragioni, farà ricorso.

    La sensazione è che difficilmente verrà concessa una proroga, ma nulla vieterà di appellarsi alla giustizia sportiva facendo valere i principi del codice civile sulla giustizia sportiva. È già accaduto in passato, quando ed esempio la Reggina di Fotì riuscì a dimostrare che le pendenze relative agli incentivi all’esodo fossero situazioni al di fuori dalle scadenze federali dopo diversi ricorsi. Poi è chiaro che ogni epoca fa storia a sé e magari la linea della società troverà accoglimento da parte degli organi decisionali, sebbene è abbastanza chiaro che da parte degli altri club non ci sarebbe certo entusiasmo all’idea di una mancata penalizzazione di chi non rispetta le scadenze. Anche per cause di forza maggiore.

    Ma come detto, la questione è un’altra.  Per mettere a tacere un po’ di pessimismo sulla salute del club si confida che i mancati pagamenti possano essere saldati al più presto. In fondo la Reggina di Gallo, fino ad ora di fatti ne ha portati a compimento tanti, si tratterebbe solo di proseguire sulla stessa scia. E, dalle parole dell’avvocato Iiriti, non ci sarebbe alcun tipo di problema.

    La prossima scadenza sarà il 16 maggio, sebbene in quel caso le eventuali sanzioni sarebbero da scontare nella prossima stagione. E soprattutto bisognerà aver saldato tutto per iscriversi al prossimo campionato entro giugno.

    Nel frattempo parlerà il campo. Sabato arriva il Pordenone e serve fare più punti possibili.