• Home / Sport / Reggina / Reggina vittima delle aspettative che ha creato

    Reggina vittima delle aspettative che ha creato

    C’è un po’ di amarezza mista a rabbia per la sconfitta della Reggina contro la Cremonese. Le due sconfitte casalinghe consecutive sono un po’ il margine che esiste tra una buona stagione come quella condotta dalla squadra di Aglietti fino al momento e un rendimento straordinario che oggi proietterebbe addirittura la squadra in vetta alla classifica.

    In mezzo ci sono le tre vittorie consecutive in trasferta che forse hanno tolto un po’ la misura di quanto questa squadra, pur essendo valida, dovrà compiere straordinari sforzi per stare al passo di chi ha una rosa più attrezzata.

    Se qualcuno si fosse addormentato all’inizio del campionato e si fosse svegliato adesso con una Reggina in zona play off (a cinque punti dalla vetta) avrebbe probabilmente guardato la classifica compiaciuto per un rendimento che pone gli amaranto all’avanguardia nel torneo di B.

    Il paradosso è che se oggi c’è un po’ di scoramento è perché forse la stessa Reggina aveva dato l’illusione di poter stare agevolmente a contatto con le primissime.  Aspettative create da quanto bene hanno fatto gli amaranto fino al momento.

    Ma ciò che va fatto è resettare i pensieri e pensare alla prossima gara, sempre.  Il campionato si decide a marzo con l’azione decisiva del mercato di gennaio, nel frattempo c’è stare attaccati ai treni che contano e stare lontani a guai.