• Home / Sport / Reggina / Reggina, sbloccata una risorsa “inesplorata”

    Reggina, sbloccata una risorsa “inesplorata”

    Non è la prima volta che, un protagonista forse inatteso per questa stagione, si rivela decisivo per la Reggina. Adriano Montalto, già contro la Spal, aveva realizzato una rete da tre punti.  Un gol fatto da subentrato.  Ma oltre a certificare, ancora una volta, quanto può essere prezioso il contributo dell’attaccante di Erice, c’è un altro dato da mettere in rilievo.

    Seppur per una trentina di centimetri a occhio,  quello di Montalto è il primo gol realizzato dalla Reggina da fuori area.  E non è un caso che sia arrivato contro una delle squadre che si difende meglio e che toglie spazi nella propria area di rigore.

    Una risorsa inesplorata che la Reggina ha necessità di utilizzare con regolarità, tenuto conto che il tiro dalla media distanza, assieme ai calci piazzati, rappresentano probabilmente le principali occasioni per generare episodi favorevoli che spesso risultano decisivi in un campionato decisivo come la Serie B.

    Alla Reggina gli specialisti non mancano.  Oltre a Montalto ci sono Crisetig, Ricci e Laribi solo per citarne alcuni e Aglietti spera di trovare nuovi protagonisti di prodezze balistiche.