• Home / Sport / Reggina / Crotone, Vrenna: “I giocatori dovrebbero vergognarsi, devono mettersi in testa che sono in una società importante”

    Crotone, Vrenna: “I giocatori dovrebbero vergognarsi, devono mettersi in testa che sono in una società importante”

    Neanche l’arrivo di Pasquale Marino sulla panchina del Crotone ha invertito la rotta per i pitagorici. Dopo anni oltre vent’anni tra A e B, i pitagorici tornano a vedere gli spettri di dover lottare per evitare la retrocessione in Serie C.

    Con il Vicenza è arrivata un’altra sconfitta casalinga, a fine gara ha parlato il presidente Gianni Vrenna C’è stata un’involuzione. Con Frosinone e Monza si era visto qualcosa di positivo. Dovrebbero vergognarsi i calciatori che hanno dato questa prestazione vergognosa. Questa squadra ha problemi come se la palla fosse infuocata. I calciatori devono mettersi in testa che sono in una società importante, hanno contratti importanti e come monte salari siamo la terza o quarta società.  Il Vicenza è venuto qui con tutt’altro spirito, lottavano e gridavano a differenza nostra”.

    “Ho parlato – ha detto il presidente in vista di gennaio – con più di qualche procuratore. Adesso devono farci uscire d questa situazione prima possibile. A gennaio chi non crede nel progetto Crotone è libero.”