• Home / Sport / Reggina / Reggina, Regini: “Sarri mi ha inventato centrale, su Lucca potevo fare meglio”

    Reggina, Regini: “Sarri mi ha inventato centrale, su Lucca potevo fare meglio”

    “Quando perdi vorresti giocare il giorno dopo per quanto fa male una sconfitta. I giorni di attesa sono più lunghi rispetto a quando sei reduce da un risultato positivo. La voglia di riscatto è sempre alta”.

    Vasco Regini, ai microfoni di Passione Amaranto su Reggina Tv, ha commentato così la settimana di sosta per la Reggina dopo il ko di Lucca.

    Da giovane era considerato un promettente terzino  sinistro, nel tempo le prospettive sono cambiate. “Ho fatto – ha rivelato –  sia il difensore centrale che il terzino sinistro. È dipeso dagli allenatori e da come mi vedevano.  Ho cominciato a fare il centrale dal momento che Sarri mi mise centrale e in quella stagione lì lo fece per necessità. Quella si fece una scelta azzeccata perché feci benissimo in quella posizione. Da lì ho iniziato ad avere il doppio ruolo. Alla Sampdoria ho fatto il terzino con Mihajlovic e il centrale con Giampaolo. Io mi adatto a ciò che mi viene chiesto e Aglietti mi vede centrale, non è una questione di età”.

    E sui tifosi amaranto: “Vedere il settore gremito che ci ha continuato a sostenere ci dà voglia di dimostrare che non siamo quelli di Pisa. Non abbiamo fatto una partita bruttissima, alcuni episodi ci hanno girato contro”.

    Il gol del 2-0 è arrivato da un rigore causato da Regini con fallo su Lucca.  “Il mio errore – ha spiegato il difensore –  è stato quello di non staccarmi da Lucca. Lui già prima di ricevere la palla è venuto a cercarmi e bisogna dare meriti. Sono andato a terra perché lui mi ci ha portato e l’arbitro ha deciso per il rigore in un episodio dubbio. Ha scelto così e il Var non poteva cambiare la visione dell’arbitro. Potevo fare diversamente, però rendo merito a Lucca. Lui per essere un 2000 ha grandi potenzialità”.

    Alla ripresa c’è il Vicenza che ha trovato la prima vittoria dopo non essere partito benissimo. “La classifica – ha detto Regini –  non va guardata. I valori escono alla lunga. Il Vicenza ha un ottimo organico. Era una sorpresa che avesse fatto zero punti nelle prime gare e dovremo essere bravi a correggere quello che abbiamo sbagliato a Pisa. Lavoreremo su questa strada”