• Home / Sport / Reggina / Taibi contro il pessimismo post Reggina-Frosinone: “Dobbiamo essere realisti, la squadra ha bisogno di tranquillità””

    Taibi contro il pessimismo post Reggina-Frosinone: “Dobbiamo essere realisti, la squadra ha bisogno di tranquillità””

    Pareggiare 0-0 contro il Frosinone, per la Reggina, è un buon risultato.  Soprattutto se la gara è stata giocata ad armi pari, contro una squadra che ha un budget superiore a quello amaranto e, almeno in partenza, la possibilità di essere più ambiziosa di quella allestita dal club di via delle Industrie.

    E, in sostanza, partendo da questo presupposto che Massimo Taibi, in un’intervista rilasciata alla Gazzetta del Sud, ha voluto lanciar eun messaggio all’ambiente, quantomeno alla parte che avanzato qualche riserva rispetto alla mancata vittoria o alla prestazione offerta contro i ciociari guidati da Fabio Grosso.

    «Dobbiamo – ha chiarito il direttore sportivo amaranto –  essere ambiziosi ma realisti, ci vuole sempre il giusto equilibrio. Dopo il pareggio contro il Frosinone ho percepito un leggero pessimismo nell’ambiente, invece abbiamo disputato una partita importante, contro una delle squadre più attrezzate della serie B».

    “Questo è un campionato difficile, dove di facile non c’è nulla – ha spiegato Taibi – la nostra è una squadra che ha dimostrato il proprio valore in queste prime uscite e che ha bisogno di tranquillità per continuare su questa strada».

    “Non abbiamo mai dichiarato  –  ha proseguito – che saremmo arrivati primi. I conti si “tirano” a giugno, al momento siamo ampiamente soddisfatti di come sta giocando la squadra, del lavoro del mister e delle prestazioni offerte”.

    Messaggi chiari in vista della  trasferta di Pisa, che come sostenuto dal ds equivarrà all’incontro con una squadra allestita con “investimenti importanti”.  Una premessa a cui si è aggiunta l’idea che non c’è alcuna intenzione di partire “battuti”, ma che forse serve a restituire un po’ di equilibrio ad una parte dell’ambiente.