• Home / In evidenza / Barbuto, Grippa, Scutellà (M5S): “Nel Milleproroghe nostro ordine del giorno per valorizzare i Tirocinanti della giustizia”

    Barbuto, Grippa, Scutellà (M5S): “Nel Milleproroghe nostro ordine del giorno per valorizzare i Tirocinanti della giustizia”

    Nel decreto Milleproroghe, approvato oggi alla Camera, c’è anche un ordine del giorno di cui si sono rese promotrici le deputate M5S Elisabetta Barbuto, Carmela Grippa ed Elisa Scutellà, con il quale il Governo si è formalmente impegnato, a valorizzare le esperienze, competenze e professionalità acquisite dai Tirocinanti della giustizia, nazionali e regionali, valutando l’opportunità di provvedere al loro reclutamento, non solo con le modalità e nei tempi già previsti nel decreto sicurezza bis, ma anche nell’ambito di future assunzioni negli organici giudiziari, tramite procedura nazionale selettiva che preveda una riserva di posti per ausiliari e operatori giudiziari.

    Questo ordine del giorno si innesta sulla modifica – approvata con un emendamento in sede di esame in Commissione nei giorni scorsi –  dell’articolo 8 del decreto legge 14 giugno 2019 n° 53, il c.d. decreto sicurezza bis, convertito in legge 8 agosto 2019 n° 77. Modifica con la quale il Ministero della Giustizia è stato autorizzato, per il biennio 2019-2020 e nell’ambito del previsto programma di interventi finalizzato ad eliminare l’arretrato dei nostri Tribunali in materia di esecuzione delle sentenze penali di condanna, oltre ad assicurare la piena efficacia dell’attività di prevenzione e repressione dei reati, ad assumere, entro il 31 dicembre 2020, fino ad un massimo di 1.095 , anziché 800, unità di personale amministrativo non dirigenziale anche in sovrannumero rispetto all’attuale dotazione organica e alle assunzioni già programmate.

    E, pertanto, evidente che in questo scenario l’impegno assunto dal Governo con questo ordine del giorno assume una importanza rilevante perché dimostra la precisa intenzione di voler dare il giusto valore alla formazione ed all’attività svolta dai tirocinanti della giustizia, non solo nelle procedure assunzionali che dovranno concludersi entro il 31 dicembre 2020, ma anche nell’alveo delle future procedure assunzionali negli organici giudiziari.

    Concludono le deputate pentastellate: «Finalmente un passo importante che va nella direzione di un giusto riconoscimento nei confronti di tutti coloro che in questi anni, oltre a maturare esperienza e competenze, hanno dato un valido contributo per sopperire efficacemente alla carenza cronica di personale negli uffici giudiziari. Una continua emergenza, questa, di cui è consapevole chiunque frequenti i Tribunali, non degna di un paese civile e che deve essere assolutamente scongiurata per consentire un efficiente funzionamento del sistema Giustizia».

     

    Elisabetta Barbuto

    Carmela Grippa

    Elisa Scutellà

    M5S Camera dei Deputati