• Home / RUBRICHE / Storie / Cominciati i lavori sulla Salerno-Reggio Calabria

    Cominciati i lavori sulla Salerno-Reggio Calabria

    a3L'Anas ha avviato il potenziamento dei lavori per la realizzazione del quinto macrolotto della A3 Salerno-Reggio Calabria, tra gli svincoli di Scilla e Bagnara, in provincia di Reggio Calabria. A partire da giovedi' 4 ottobre, il traffico sara' deviato integralmente sulla carreggiata Sud nel tratto interessato dai lavori, dal km 412,429 al km 424,100. La realizzazione dell'adeguamento in sede, infatti, rende necessaria la


    chiusura al traffico della carreggiata interessata dai lavori con conseguente disponibilita' al traffico di un'unica carreggiata per entrambi i sensi di marcia, per una lunghezza del tratto pari a circa 11,3 km. La chiusura della carreggiata Nord permettera' di concentrare nel tempo l'esecuzione di molte opere, riducendo di conseguenza la durata dei disagi e la netta separazione dei percorsi riservati ai mezzi d'opera da quelli dedicati alla normale viabilita', con una fluidificazione del traffico autostradale ed un maggior livello di sicurezza. "Non si tratta di iniziare nuovi lavori – ha ricordato il presidente dell'Anas, Pietro Ciucci -, ma di continuare un lavoro gia' esistente. Gia' nell'aprile di quest'anno e fino alla fine del mese di luglio scorso, il transito dei veicoli e' stato deviato sulla carreggiata Sud a doppio senso di circolazione, senza provocare situazioni di criticita' di traffico o particolari incidentalita', ma solo rallentamenti con un conseguente aumento del tempi di percorrenza, peraltro attenuato dalla contestuale apertura a Nord di Gioia Tauro di un tratto ammodernato di circa 20 km". Il calendario dei lavori avrebbe previsto la chiusura del tratto stradale gia' a partire dal primo marzo scorso, ma rispondendo alle richieste delle Istituzioni e del territorio, l'Anas ha preferito spostare la chiusura al mese di aprile, testare per tre mesi l'incidenza della chiusura sul traffico autostradale e poi fermare i cantieri durante l'esodo estivo. "Durante tale periodo – spiega ancora Pietro Ciucci – si e' avuto anche modo di affinare le procedure operative di soccorso ed emergenza riuscendo a stabilire la completa sinergia tra tutte le risorse coinvolte. La prosecuzione dei lavori e la chiusura definitiva della carreggiata Nord, poi, e' stata rinviata ulteriormente, dal 4 settembre a ottobre, come doveroso atto di rispetto nei confronti delle Istituzioni che avevano bisogno di studiare ed approvare il piano di emergenza elaborato dalla Prefettura di Reggio Calabria, in collaborazione con l'Anas e le altre Istituzioni". Il piano dei lavori per la realizzazione della nuova carreggiata Nord completamente a 3 corsie (2 corsie di marcia piu' la corsia di emergenza), ampliata fino a 11,2 metri di larghezza, prevede il completamento in circa 21 mesi di lavoro, in tempo per l'esodo estivo 2009. Il completamento di tutta l'opera nel tratto compreso tra Gioia Tauro e Scilla, invece, e' stabilito entro il 2010. "La Protezione Civile e la Prefettura di Reggio Calabria – ha concluso il presidente di Anas – hanno approntato un ottimo piano di gestione delle emergenze, mentre il ministero dei Trasporti ha stabilito un programma puntuale di interventi strutturali per la gestione della mobilita' con la Sicilia". (AGI)