• Home / RUBRICHE / Storie / ‘Ndrangheta, intercettazioni choc: “Se torna Boemi ci annientano”

    ‘Ndrangheta, intercettazioni choc: “Se torna Boemi ci annientano”

    boemi24lugNelle intercettazioni raccolte dai carabinieri del Ros alcuni boss della 'ndrangheta, appartenenti alle cosche Condello e Labate, nell'ultima settimana dello scorso mese di luglio, fanno riferimento al procuratore aggiunto della Dda di Reggio , Salvatore Boemi, paventando che il suo ritorno alla guida della Dda sia il presupposto del loro ''annientamento''. Alfa e Gamma, questi i nomi in codice dei due boss il cui dialogo e' stato intercettato, conversano in liberta', ignari di essere ascoltati dai militari del Ros. ''Penso che e' il 'mastro' di tutti – dice Alfa – e che lo hanno fatto tornare apposta''. ''Chi e'?'', chiede Gamma? ''E' Boemi – risponde Alfa – De Sena glielo ha detto apertamente. Se a Reggio non viene Boemi, non arrestano nessuno''. ''Voglio dire – dice ancora Alfa – sono i magistrati che


    ti annientano, Gratteri, Di Palma, Scuderi, Boemi..''. E' stato proprio il contenuto di queste intercettazioni, contenute nell'informativa che e' stata presentata, ad indurre il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica a disporre il potenziamento delle misure di protezione nei confronti del procuratore Boemi, del procuratore della Repubblica facente funzioni Franco Scuderi e dei sostituti Nicola Gratteri e Roberto Di Palma. (ANSA)