• Home / RUBRICHE / Storie / Il ritorno del capitano, la luce che si spegne, la formazione “suggerita” e gli inguardabili

    Il ritorno del capitano, la luce che si spegne, la formazione “suggerita” e gli inguardabili

    cozza30setDiciamo subito che gli spunti positivi di Reggina-Lazio sono numerosi in casa amaranto: la squadra ha reagito bene, sul piano nervoso ed anche tecnico-tattico ed alla fine ha pareggiato una partita che probabilmente avrebbe meritato di vincere.

    Ma un dato è, ormai, inoppugnabile: questa squadra non può fare a meno di Cozza (nella foto di Maurizio Laganà il suo gol) . Ha una cifra tecnica modesta e, quindi, non può rinunciare al suo capitano (oggi in

     campo dall'inizio con la fascia). Da questa storia, però, ne esce a pezzi il tecnico Ficcadenti che nelle cinque giornate precedenti ha preferito a cozza Ceravolo, Joelson, Missiroli.

    Fin quando, dopo Juventus-Reggina, la "vecchia guardia" non si è letteralmente ammutinata alle scelte del tecnico e, tramite un colloquio durissimo col presidente Foti (che, per parte sua, rimproverava ai senatori scarsa "partecipazione"), ha notificato al tecnico i propri "suggerimenti".

    E così, con Cozza in campo dall'inizio si è accesa la luce. Un gol ed una traversa, ma soprattutto ripartenze, personalità, capacità di tenere palla, scambi di prima intenzione con Amoruso e Modesto rappresentano lo score personale di Cozza fin quando, dopo quasi un'ora di gara, non è stato costretto ad abbandonare il campo.

    Da lì in poi la luce si è letteralmente spenta: Amoruso è tornato a vagare come un'anima in pena e Joelson è stato letteralmente inguardabile. E pensare che in casa della Juve era stato preferito a Cozza.

    Un pò di sfortuna, con il tiro della domenica trovato dalla Lazio e due clamorose palle-gol per il 2-0 sciupate da Modesto ed Amoruso, il centrocampo orfano di un cambio all'altezza, visto che Tognozzi aveva dato forfait per la febbre ed anche la scelleratezza del tecnico che ha effettuato la sostituzione al momento del calcio di punizione che ha portato al pari biancazzurro hanno fatto il resto.

    www.giusvabranca.com