• Home / RUBRICHE / Storie / A3, Bianchi chiede rinvio lavori tratto Bagnara-Reggio

    A3, Bianchi chiede rinvio lavori tratto Bagnara-Reggio

    prefetturabianchiSi e' svolta questo pomeriggio a Roma, alla presenza del ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi, una riunione del Comitato Istituzionale per la gestione dell'emergenza sull'autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria in vista dell'avvio dei lavori nel tratto compreso tra Bagnara Calabra e Reggio. Erano presenti i prefetti di Reggio Calabria e Messina e i rappresentanti delle istituzioni locali. Il Comitato ha preso atto con soddisfazione dei progetti predisposti dal ministero dei Trasporti per alleggerire il traffico sul tratto dell'autostrada interessato dai lavori. L'utilizzo di piu' linee di autostrade del mare


    consentira' il trasferimento di gran parte del traffico pesante che ad oggi transita tra Messina e Villa san Giovanni; la costituzione di una linea ferroviaria locale ad alta frequenza tra Melito Porto Salvo e Gioia Tauro e l'intensificazione dei collegamenti marittimi tra le due sponde aiuteranno ad alleviare i disagi dei pendolari; come alcuni interventi annunciati dal ministro a favore dell'aeroporto dello Stretto consentiranno di rendere piu' agevole il collegamento tra Reggio e il resto del Paese. E' emersa pero' la preoccupazione che l'inizio dei lavori al primo ottobre non consentano al Governo di rendere operativi nei tempi utili gli interventi in programma. Per questo motivo i rappresentanti di tutte le istituzioni presenti hanno chiesto al ministro dei Trasporti di farsi portavoce presso il presidente del Consiglio della loro preoccupazione. I problemi che si annunciano con l'inizio dei lavori, ha sottolineato il ministro Bianchi, si configurano come una vera emergenza nazionale. Bianchi ha comunicato di aver gia' parlato negli ultimi giorni con il presidente Prodi dell'urgenza di rimandare l'inizio dei lavori sul tratto dell'A3 in discussione. Allo stesso tempo ha assicurato che nelle prossime ore riferira' alla Presidenza del Consiglio e ai Ministeri interessati della richiesta avanzata dal Comitato Istituzionale di rinviare l'inizio dei lavori a febbraio. (Adnkronos)