• Home / RUBRICHE / Storie / Reggina, pieno di entusiasmo al “Cilea”

    Reggina, pieno di entusiasmo al “Cilea”

    cilearegginaLa Reggina ha chiamato a raccolta tutte le forze vive della città e della provincia in una menfestazione organizzata al teatro "Cilea" di Reggio; le Istituzioni erano presenti con due delegati di Consiglio regionale e Provincia (rispettivamente Giampaolo Latella e Maurizio Condipodero) e con Giuseppe Scopelliti nella qualità di Primo cittadino. L'iniziativa, moderata dal giornalista


    lillocileaTonio Licordari, aveva la funzione di compattare l'ambiente al fine di lanciare un messaggio univoco. Proprio il Presidente Foti nel ricordare un detto che vuole che "se gli elefanti combattono è sempre l'erba che viene schiacciata" ha invitato tutte le Istituzioni a trovare una "comunione d'intenti" da produrre in un documento pubblico ed unitario che "rappresenti la forza di tutto il territorio della provincia di Reggio", rappresentato, tra l'altro, anche da numerosi Sindaci. "Dobbiamo essere uniti, perchè noi siamo vivi e presenti" – ha quasi urlato il Presidente- "e lo saremo nelle stanze, nelle carte, ma, soprattutto, sul campo".

    In quest'ottica Foti ha annunciato che sabato prossimo, in occasione della gara caslinga contro il Cagliari l'intera tribuna Nord resterà deserta (i tifosi saranno fatti migrare in tribuna Est) al fine di consentire l'esposizione dei simboli del territorio, e cioè i loghi di Comune, Provincia, Regione e Reggina Calcio.

    squadracileaAccorato ed appassionato l'intervento del Sindaco Scopelliti: "Noi non accettiamo queste senteze" – ha tuonato Scopelliti- "perchè era un film già scritto. C'è una Calabria intera che è al fianco della Reggina e che non intende mollare un attimo".

    Con riferimento alle ultime dichiarazioni del capo del'Ufficio indagini, Borrelli, che si è lamentato degli arbitrati che possono modificare l'esito delle sentenze, Scopelliti ha sottolineato come "Borrelli continui ad esprimere giudizi ed a fare pressioni indebite su argomenti che non sono di sua competenza, invece di fare ciò che sarebbe suo dovere fare e cioè aprire nuovi fascicoli di indagine relativamente alle dichiarazioni pubbliche dell'ex designatore Bergamo che ha affermato che le telefonate gli giungevano da tutte le società, nessuna esclusa. Perchè" – ha proseguito Scopelliti- "altre società, completamente controllate dalla Gea e, quindi, da Moggi, non sono finite sotto processo? Ma la soddisfazione più grande" – ha concluso il Primo cittadino- " ce la daranno questi meravigliosi ragazzi, i calciatori della Reggina "(presenti in sala insieme alle giovanili ed allo staff tecnico n.d.r) che, con mister Mazzarri, sul campo riusciranno in un'impresa memorabile, sospinti dall'intera città"