• Home / RUBRICHE / MeteoWeb / Forte scirocco, sembra autunno

    Forte scirocco, sembra autunno

     Forti venti da Sud spazzano lo Stretto
    Postato il Saturday, 05 January @ 15:25:33 CET di Peppe Caridi


    Imperversa lo scirocco


    Forte scirocco da ormai 48 ore sta soffiando in modo molto intenso
    nello Stretto dove le raffiche più forti hanno superato gli 80km/h e
    dove il mare si presenta molto mosso.
    La velocità media del vento, proveniente da Sud, oscilla tra 40 e
    50km/h, valore davvero significativo: è una sciroccata notevole.
    Come previsto, il cielo si mantiene coperto, con tempo uggioso e piogge
    nelle zone joniche: le temperature sono aumentate e non fa più il
    freddo di inizio anno.


    Il vento rafficato da Sud è davvero molto intenso in queste ore, e le
    condizioni del mare sono pessime, soprattutto a largo nello Jonio, dove
    i marosi superano forza 6.

    Le temperature sono aumentate
    come previsto, le minime sono subito risalite al di sopra delle medie
    del periodo e anche nelle ore notturne non si scende sotto i +13/+14°C:
    nei primi giorni dell'anno, le massime erano più basse delle minime di
    queste ore !!

    Le massime, invece, rimangono nelle medie del
    periodo, o pochissimo al di sopra, tra +15 e +18°C: il cielo coperto
    (totale assenza di sole da giorni) e il forte vento, tanto causano un
    rallentamento nella diminuzione termica notturna, quando nell'aumento
    termico diurno.
    Così le escursioni termiche giornaliere sono davvero ininfluenti: +13/+14°C di notte, +16/+17°C di giorno!

    Il cielo è coperto e minaccioso, ma per stau piove solo nelle zone
    joniche esposte ai venti di sud e sud/est. A Taormina sono caduti quasi
    100mm di pioggia con questa sciroccata, che porta acqua anche nel
    Reggino Jonico come previsto.

    Nelle prossime ore, comunque,
    i venti rallenteranno, e la situazione cambierà: domenica 6, giorno
    dell'epifania, insisterà lo scirocco con cielo molto nuvoloso e
    condizioni molto simili a quelle degli ultimi due giorni, ma da lunedì
    7 i venti si attenueranno e diventeranno più occidentali o
    sud/occidentali deboli, il cielo schiarirà e si tornerà a vedere il
    sole, seppur in mezzo ancora a molte nubi: non ci saranno comunque
    precipitazioni per tutta la prossima settimana, che sarà mite, calda,
    con temperature al di sopra delle medie di Gennaio, minime tra +11 e
    +12°C e massime tra +16 e +18°C.

    Questo perchè è il flusso
    zonale atlantico che sta dominando il clima europeo e qui al sud Italia
    con questa configurazione abbiamo tempo caldo e secco, senza
    precipitazioni (che potrebbero arrivare poi nel prossimo fine
    settimana, ma è ancora solo una remota probabilità) e con temperature
    ben al di sopra dei valori medi del periodo.

    Abbiamo
    vissuto, tra novembre, dicembre e nei primissimi giorni di gennaio,
    delle ore con temperature gelide, prettamente invernali.
    Adesso, invece, in pieno inverno, sembra tornato l'autunno.

    Peppe Caridi – Presidente MeteoWeb

    peppe.caridi@meteoweb.it


    Scilla e Cariddi