• Home / RUBRICHE / MeteoWeb / Lo Stretto attende piogge più serie

    Lo Stretto attende piogge più serie

    Lo Stretto attende il maestrale per piogge più serie

    Violenti temporali hanno sfiorato stamattina lo Stretto di Messina, con tuoni, fulmini e delle piogge deboli/moderate nelle zone più meridionali dell'area tra Reggio e Messina.
    Per precipitazioni più serie e abbondanti, bisogna attendere il primo pomeriggio di Sabato, quando le correnti di maestrale inizieranno a soffiare tese nello Stretto portando abbondanti e persistenti precipitazioni che causeranno maltempo tutta la giornata di domenica e le prime ore di lunedì.

    Stanno risalendo tutto lo Jonio dopo aver portato nubifragi violenti tra Ragusano e Siracusano, e causeranno piogge abbondanti in tutta la Calabria Jonica e, soprattutto, nel pomeriggio/sera, tra Lucania orientale e Puglia centro/meridionale.

    Nello Stretto il tempo è ancora cupo con cielo coperto, ma nel corso del pomeriggio, come previsto, migliorerà momentaneamente e rimarrà ancora discreto, con molte nubi, alto tasso di umidità ma senza precipitazioni, tutta la mattinata di sabato.

    La pressione è in forte calo proprio perchè il vortice ciclonico, che attualmente si trova intorno alla Sardegna, si avvicina sempre di più dirigendosi verso il Tirreno e mirando dritto dritto allo Stretto.

    Proprio sullo Stretto transiterà nelle ore centrali di Sabato, traslando dal Tirreno allo Jonio: in quel momento tra Reggio e Messina la pressione inizierà ad aumentare, e le correnti gireranno da maestrale: il vortice ciclonico si allontanerà sullo Jonio e le correnti umide provenienti dal Tirreno causeranno abbondanti precipitazioni in tutta l'area dello Stretto e nelle Province di Reggio e Messina ma in modo particolarmente intenso e violento nei versanti del Tirreno, e soprattutto su Messina dove potranno cadere più di 40 mm di pioggia.

    Proprio da Sabato pomeriggio, da quando nello Stretto irromperà il maestrale, le temperature inizieranno anche a diminuire in modo sensibile tanto che la neve farà la sua comparsa oltre i 1.100/1.200 metri sia sul Peloritani che in Aspromonte.

    Domenica il tempo sarà molto brutto tutto il giorno con piogge persistenti e nevicate sui rilievi oltre i 1.100 metri e ancora lunedì mattina persisteranno condizioni di tempo instabile, che via via andranno a ritirarsi, lasciando spazio ad ampi sprazzi di sereno nel cielo, nel corso della giornata.
    Da martedì, inoltre, aumenteranno anche le temperature tornando nuovamente nelle medie del periodo dopo i 3 giorni (sabato, domenica, lunedì) assolutamente invernali che Reggio e Messina potranno assaporare, godendo di un'atmosfera natalizia proprio nel periodo in cui tutti i negozi iniziano ad addobbarsi a festa.

    Peppe Caridi – Presidente MeteoWeb
    peppe.caridi@meteoweb.it