• Home / RUBRICHE / Lettere a Strill / Strade e numeri civici…quando ci sono

    Strade e numeri civici…quando ci sono

    Reggio purtroppo è piena di strade ai cui angoli non ne vediamo il nome, e per di più facendo una veloce perlustrazione per le vie della città, mi accorgo, con enorme stupore, che tantissimi negozi e abitazioni sono privi di numero civico. Ma la cosa che più mi sbalordisce, in queste strade prive di identità, è la totale indifferenza di coloro che vi abitano, i quali si comportano come se la cosa non li riguardasse per niente. Questa indifferenza, oltre a creare enormi problemi a postini e corrieri, va a colpire (e vi spiegherò il perché) la loro stessa vita. Qualche giorno fa, parlando di toponomastica con un noto medico reggino, sono rimasto impressionato da un aneddoto capitato al professionista nel suo lavoro. Mi racconta che, ricevuta una telefonata urgente per un bambino che stava molto male, nel raggiungere l’abitazione dello stesso basandosi sull’indirizzo riferito, si è trovato in enorme difficoltà per la totale assenza di numeri civici. Questo ha provocato un considerevole ritardo che avrebbe potuto peggiorare ulteriormente le condizioni del bimbo. Racconto questo per far capire ai mie concittadini che chiunque potrebbe aver bisogno di urgente aiuto medico. Che beffa sarebbe perdere la vita a causa di una via introvabile e/o di un numero civico che il 118 non trova accanto al portone di casa nostra! La parola prevenzione non è rivolta solo al campo sanitario, ma anche ad altri settori della vita sociale. Occorre comprendere che “amare Reggio” significa difenderla intervenendo nei problemi più a noi vicini e  urgenti. Credo sia cosa buona, che ogni cittadino controlli il numero civico della propria casa e, se non lo trovasse potrebbe segnalarlo al Comune o meglio ancora alla circoscrizione di appartenenza. La stessa cosa vale per i nomi delle vie. Non ha senso stampare migliaia di opuscoletti con all’interno la mappa della città, quando spesso il toponimo è cancellato dal tempo o non è stato riscritto dopo la ristrutturazione della facciata o per trovarlo occorre fare dei lunghi tratti. Mi auguro che chi di competenza intervenga presto per risolvere questo problema di “VITALE” importanza. Fin quando penseremo, che per risolvere i problemi grossi si possono ignorare quelli più piccoli, non faremo altro che imitare il cane quando tenta di mordersi la coda. Sono comunque fermamente convinto, che non esiste e non esisterà mai un’ Amministrazione Comunale perfetta. Non possono da soli vedere e risolvere tutto quello che li circonda, hanno bisogno come il pane di noi cittadini “segnalatori” per migliorare la qualità della vita anche nelle cose piccole, senza, ovviamente da parte nostra, occupare importanti righe di giornale con ironia idiota e opposizione inutile. Quest’ultima, lasciamola fare a chi di competenza, sperando che venga fatta con sobrietà.

     

     

     

    Reggio Calabria        27/11/08                                                                         David Crucitti