• Home / RUBRICHE / Lettere a Babbo Natale 2011 / La letterina di Francesco

    La letterina di Francesco

    Caro Babbo Natale,

    Scusa le volgarità eventuali.

    Sono molto contento che hai deciso di usare internet, con la fila che c’è alla posta.

    Io ti scrivo così, per compagnia. Non ti devo chiedere niente, sto benissimo!

    Cioè almeno sto meglio dei miei coetanei che sono laureati col massimo dei voti e trovano lavoro a progetto nei call center e gli dicono che non hanno voglia di lavorare, sto meglio dei precari della scuola, sto meglio di come starà mio figlio alla mia età, sto meglio dei lavoratori di Rosarno, sto meglio dei detenuti nella carceri affollate, degli africani che non sanno cos’è il preservativo grazie alla Chiesa, sto meglio pure di te!

    Eh si, io a Natale sono in vacanza e tu lavori!

    Per i regali e i rimedi non ti suggerisco niente, tu sai.

    Con la faccia sotto i tuoi piedi e non ti chiedo nemmeno di stare fermo,

    Francesco