• Home / RUBRICHE / Calabresi lontani da casa / Storie di calabresi lontani da casa – Franco Plutino

    Storie di calabresi lontani da casa – Franco Plutino

    plutino_franco
    di Damiano Praticò – Franco Plutino, calabrese, è il Presidente – da circa un mese – delle ACLI svizzere.

    Gli scorsi 20 e 21 ottobre, infatti, è stato eletto a questa carica da parte del Congresso nazionale delle ACLI a Emmenbrucke, nel Canton Lucerna.

    Già componente della Presidenza nazionale uscente, Plutino è subentrato ad Ennio Carint, presidente delle ACLI svizzere negli ultimi sei anni. La sigla cattolica dei lavoratori svizzeri, c’è da dire, rinnova i propri organismi dirigenti ogni quattro anni. Stavolta, alla presenza di circa 70 delegati provenienti dai cinque cantoni e di fronte a numerosi ospiti del mondo della politica e della religione elvetiche, ha trionfato un calabrese. Plutino ha vinto e dovrà, in futuro, tenere alto il motto del Congresso delle ACLI svizzere che lo ha “incoronato”: ‘rigenerare comunità per costruire il futuro. Artefici di democrazia partecipativa e buona economia’.

    “Questo slogan” – ha detto Plutino – “vuole significare la volontà di rafforzare l’impegno delle ACLI della Svizzera ad essere presenti ed attivi su tutto il territorio nazionale con la propria proposta di partecipazione sociale e con nuovi progetti ed iniziative”. Plutino, in particolare, è stato eletto presidente domenica 21 ottobre.

    Un calabrese al vertice dei lavoratori cattolici svizzeri…