• Home / PUBLIREDAZIONALE / Publiredazionale / LegaCoop Calabria – Al via a Reggio la ‘Biennale dell’economia cooperativa’

    LegaCoop Calabria – Al via a Reggio la ‘Biennale dell’economia cooperativa’

    Pubbliredazionale – Una mostra, un foto-libro e poi dibattiti con ospiti di prestigio che rappresentano le istituzioni, la cooperazione, il mondo delle imprese e dell’economia, della cultura, dell’Università, del terzo settore e dell’associazionismo. Venerdì 14 ottobre e sabato 15 ottobre a Reggio Calabria Legacoop celebra la “Biennale dell’economia cooperativa” con una serie di eventi che intrecciano due anniversari, i 40 anni di attività nella regione nel contesto dei 130 anni di attività di Legacoop a livello nazionale, come ben esemplifica il titolo del foto-libro e dell’intera iniziativa: “40/centotrentesimi, le misure del cooperare in Calabria”. Un’intensa “due giorni”, nella quale Legacoop Calabria illustrerà una straordinaria storia all’insegna dell’impegno e dei valori sociali e traccerà le direttrici della propria futura azione confrontandosi con tutti gli attori presenti sul territorio calabrese e non solo. La filosofia dell’evento del resto è ben espressa dal presidente di Legacoop nazionale Mauro Lusetti nella prefazione al foto-libro “40/centotrentesimi”: «La cooperazione è per sua natura chiamata a leggere la realtà circostante, a cogliere i bisogni nuovi delle persone, i rischi e le opportunità che si delineano lungo il percorso, per dare a tutto ciò risposte efficaci e innovative. Sono nate così le prime cooperative, da questo sforzo costante deve nascere oggi la nuova cooperazione. È una tensione continua e positiva quella che deve attraversare il nostro mondo, per essere capaci ogni giorno, con creatività, di guardare il contesto in cui siamo inseriti per migliorarlo, aprendo strade nuove là dove opportunità ancora non si vedono. È il grande cammino dell’inclusione, capace di liberare le energie di ciascuno e di aprire la possibilità di una fase nuova per tutto il paese». La “Biennale dell’economia cooperativa” è patrocinata dalla Presidenza del Consiglio regionale della Calabria, che ha anche dato un contributo alla redazione del foto-libro e dell’evento, e dalla Regione Calabria, oltre che da Coopfond e CoopStartUp. Il programma di venerdì 14 ottobre prevede in primo luogo, alle ore 10,30, l’inaugurazione della mostra al Museo archeologico di Reggio Calabria, alla presenza tra gli altri di Dorina Bianchi, sottosegretario ai Beni culturali e al Turismo, Mario Oliverio, presidente della Regione, Nicola Irto, presidente del Consiglio regionale, Michele Di Bari, prefetto di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, sindaco della Città metropolitana di Reggio, Carmelo Malacrino, direttore del Museo archeologico nazionale, Peter Bottazzi, direttore artistico della mostra fotografica Bcoop, Mauro Lusetti, presidente di Legacoop nazionale. Alle ore 12, sempre al Museo archeologico nazionale di Reggio, sarà presentato il libro “40/centotrentesimi Le misure del cooperare in Calabria”, modera Katia Stancato: interverranno, oltre a Lusetti e Irto, Marco Grassi , responsabile Comunicazione Società di Mutuo Soccorso “Cesare Pozzo”, l’editore Florindo Rubbettino e il presidente di Legacoop Calabria Angela Robbe. Nel pomeriggio del 14 ottobre l’iniziativa si sposterà al consiglio regionale, con la prima tavola rotonda, “Sfide, scenari per uno sviluppo sostenibile CO.(operativo) CO. (llaborativo) CO.(eso)”, alle ore 14,30: moderati da Filippo Veltri interverranno, oltre a Lusetti e Falcomatà, Enza Bruno Bossio componente della commissione parlamentare antimafia, Antonio Viscomi, vicepresidente della Regione, Federica Roccisano, assessore regionale al welfare e al lavoro, il dirigente di ricerca Svimez Delio Motti, Angelo Sposato, segretario regionale della Cgil, Giuseppe Fanti Società di mutuo soccorso Cesare Pozzo. A seguire, alle ore 17, la seconda tavola rotonda, sul tema “Legalità, lo sviluppo passa da qui”: moderano Marco Omizzolo e Claudio Cordova, ne discuteranno, oltre a Irto e al prefetto Latella con Davide Mattiello, componente della commissione parlamentare antimafia, Arturo Bova presidente della commissione regionale anti-‘ndrangheta, la sociologa Pina Sodano, don Ennio Stamile, referente regionale di “Libera”, il portavoce del Forum terzo settore Gianni Pensabene e Claudio Liotti dell’ufficio di presidenza di Legacoop. Il giorno successivo, sabato 15 ottobre, sempre nella sede del consiglio regionale,  il cartellone sarà altrettanto intenso. Si parte alle ore 10 con la presentazione dei progetti e la premiazione Coopstartup, nel contesto del “dialogo tra nuovi cooperatori, Università, Investitori Istituzionali e Istituti di Credito”, coordinato da Antonio Cantisani: si confronteranno Federica Roccisano, Angela Robbe, Alfredo Morabito, direttore Promozione Attiva Coopfond. Alle 11,30 l’ultima tavola rotonda, sul tema “Immigrazione: la ricerca dell’equilibrio tra etica, diritti, cittadinanza ed economia”, moderata da Pina Sodano e Marco Omizzolo: interverranno Giovanni Manoccio, delegato del presidente della Regione Calabria all’immigrazione, Stefano Fumarolo, dirigente della Regione Puglia, Pietro Simonetti, responsabile politiche migranti Regione Basilicata, Fiorella Coppola Regione Campania, Umberto Sessa di Legacoop Basilicata, Flora Colamussi, responsabile Legacoop Sociale Puglia, Mimmo Marino, docente di Politica Economica all’Università di Reggio Calabria, Nino Zumbo, Società di Mutuo Soccorso Cesare Pozzo, Pino De Lucia Lumeno, referente regionale immigrazione. Infine, alle ore 13, le conclusioni, affidate a Marco Minniti, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.