• Home / Primo piano / Elezioni – A uninominale in Calabria M5S batte centrodestra 9 a 3
    Elezioni - A uninominale M5S batte centrodestra 9 a 3

    Elezioni – A uninominale in Calabria M5S batte centrodestra 9 a 3

    Il Movimento 5 Stelle sfiora il cappotto nei collegi uninominali tra Camera e Senato portando a casa 3 senatori su 4 e 6 deputati su otto. Gli unici eletti non 5 stelle sono del centrodestra. Al Senato, il movimento vince a Catanzaro con Silvia Vono (39,18%) a scapito del senatore uscente Pietro Aiello del centrodestra (36,84), a Crotone con l’archeologa Margherita Corrado (51,30%) che si impone su Emanuela Altilia del centrodestra (26,04) ed a Cosenza dove il senatore uscente M5S Nicola Morra si conferma con il 48,87% davanti alla candidata di centrodestra Fulvia Michela Caligiuri (28,91). Vince il centrodestra, invece, nel collegio di Reggio Calabria con Marco Siclari (39,60) davanti al pentastellato Bruno Azzerboni (35,48%) espulso però dal movimento per i suoi trascorsi nella massoneria non segnalati. Alla Camera, il movimento vince a Crotone con Elisabetta Maria Barbuto (51,60) che si impone sul candidato di centrodestra Giancarlo Cerrelli; a Catanzaro con Giuseppe D’Ippolito (45,50) che batte il consigliere regionale di centrodestra Domenico Tallini; a Reggio Calabria con la deputata uscente Federica Dieni (36,55) su Francesco Talarico, del centrodestra, già presidente del Consiglio regionale, e Nico D’Ascola, senatore uscente, candidato del centrosinistra in quota Lorenzin; a Castrovillari con Carmelo Massimo Misiti (45,7) su Andrea Gentile (centrodestra 34), figlio di Antonio, sottosegretario allo Sviluppo economico del Governo Gentiloni; a Corigliano Calabro con Francesco Sapia (50,12) su Ernesto Rapani (26,3) del centrodestra; a Cosenza con Anna Laura Orrico (51,9) sul parlamentare uscente del centrodestra Paolo Naccarato (24,4) e Giacomo Mancini (16,3), nipote omonimo del leader socialista. Il centrodestra, invece, ottiene il deputato a Gioia Tauro con Francesco Cannizzaro (42,37) che supera il candidato pentastellato Giuseppe Antonio Germanò (34,12) e a Vibo Valentia, dove il consigliere regionale Wanda Ferro (35,8) si impone sulla pentastellata Dalila Nesci, deputata uscente (32,5).