• Home / In evidenza / Klaus Davi attacca Felice Nazzareno. “Fu lui a sparare a bambina di Piscopio”

    Klaus Davi attacca Felice Nazzareno. “Fu lui a sparare a bambina di Piscopio”

    Klaus Davi attacca Felice Nazzareno, presunto esponente della ‘Ndrangheta di Vibo, recentemente arrestato nell’ambito dell’inchiesta “Rimpiazzo” e poi scarcerato. Per il massmediologo, che riporta una dichiarazione di un ex collaboratore della vittima dell’attentato, il supposto boss sarebbe coinvolto nella tentata strage di Piscopio (VV) avvenuta agli inizi degli anni novanta in cui un commando di killer attentò alla vita di Cirianni Giuseppe, classe 1961, e della sua famiglia. In due diversi articoli postati su Facebook, Davi tira in ballo Nazzareno insieme a Nazzareno Fiorillo, col quale tentò di ammazzare proprio il Cirianni colpendo invece la figlia di pochi mesi, che scampò miracolosamente alla morte.

    Felice e Fiorillo per anni hanno collaborato per prestare soldi a imprenditori locali a un tasso del 300%. I due erano fedelissimi dei Mancuso, in particolare di Giuseppe ‘Mbroglia: furono i ‘curatori’ della sua latitanza proprio nel paese di Piscopio molti anni fa. Klaus Davi sta dedicando molti servizi alla tentata strage di Piscopio e, recentemente, è riuscito a scovare Giuseppe Cirianni, a suo tempo vittima del commando, che però ha scagionato i due affiliati Piscopisani dei Mancuso.