• Home / In evidenza / Nicola Irto, eletto nel Comitato di coordinamento della Conferenza dei Presidenti
    dav

    Nicola Irto, eletto nel Comitato di coordinamento della Conferenza dei Presidenti

    Il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Nicola Irto, è stato eletto nel Comitato di coordinamento della Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome. L’organismo di cui è stato chiamato a far parte il rappresentante di Palazzo Campanella si occupa, tra l’altro, di svolgere le funzioni preparatorie delle decisioni dell’Assemblea, di approvare proposte, di assumere decisioni nelle materie del personale e dei contratti, nonché di attuare gli indirizzi generali deliberati dalla Conferenza e le direttive relative alla gestione operativa dei singoli capitoli di bilancio.
    “Ringrazio la neocoordinatrice della Conferenza, Rosetta D’Amelio, per avermi proposto e ai colleghi per aver condiviso la scelta. È una nuova responsabilità collegiale, che accetto con entusiasmo per dare il mio contributo e rafforzare il ruolo del Sud nel processo di riforma e rilancio delle autonomie regionali – ha commentato Nicola Irto – . In questi anni, anche grazie all’armonia che ha contraddistinto i nostri lavori e alle doti di equilibrio del coordinatore uscente Franco Iacop, che ringrazio, la Conferenza ha rafforzato la propria funzione di rappresentanza, sintesi e raccordo delle esigenze politico-istituzionali che accomunano tutte le Assemblee italiane. Credo che tutto questo vada rafforzato ulteriormente perché, in una fase così complessa della vita democratica che mette sotto sollecitazione l’architettura istituzionale del Paese, i parlamenti regionali devono tornare a rappresentare un’espressione alta e autorevole della vita democratica italiana, accrescendo la credibilità e la percezione positiva del loro operato tra i cittadini. A questa richiesta che arriva dall’opinione pubblica – conclude il presidente del Consiglio regionale della Calabria – proveremo a dare risposta non solo con il lavoro quotidiano sul nostro territorio, ma anche con l’attività del Comitato di coordinamento”.