• Home / CITTA / Vibo Valentia / Provincia di Vibo Valentia. Il Consiglio approva il piano di dimensionamento scolastico 2022-2023

    Provincia di Vibo Valentia. Il Consiglio approva il piano di dimensionamento scolastico 2022-2023

    Un Consiglio provinciale brevissimo, che ha avuto inizio alle 11:37 ed è terminato alle 11:53 con l’approvazione del Piano di dimensionamento scolastico, piano dell’offerta formativa e la riorganizzazione della rete scolastica della provincia di Vibo Valentia 2022-2023.

    Assise che, considerata la situazione epidemiologica emergenziale connessa al mondo della scuola, aveva in effetti pochi spazi di manovra. Ed ha, quindi, preso atto delle indicazioni della Regione Calabria a sospendere, quest’anno, la programmazione della rete scolastica e confermare le scelte approvate nel precedente dimensionamento. Unica deroga “le proposte inerenti agli indirizzi formativi”, come spiegato dal presidente dell’ente intermedio vibonese, Salvatore Solano.

    «Nell’ottica di non sovraccaricare ulteriormente il sistema scolastico che sta già affrontando le criticità legate all’emergenza sanitaria, in unapposita riunione convocata dalla vicepresidente della Giunta regionale, Giuseppina Princi, che ha visto la presenza congiunta delle Province di Vibo Valentia, Catanzaro, Cosenza, Crotone e della Città Metropolitana di Reggio Calabria, si è deciso – ha reso noto il presidente Solanodi confermare le scelte approvate nel precedente piano e di limitarsi alla sola programmazione dell’offerta formativa».

    Ad intervenire, subito dopo Solano, sulle criticità della scuola, facendo riferimento in particolare all’edilizia scolastica, alla didattica e ai trasporti è stato il capogruppo di Forza Italia, Roberto Scalfari. «È nostra intenzione affrontare nell’immediato le diverse problematiche attinenti allambito scolastico. Intendiamo farlo in un’ottica di servizio complessivo da erogare, con pari dignità, a tutto il territorio provinciale. Senza privilegiare o penalizzare nessuna realtà del Vibonese». Scalfari, a nome del gruppo di Forza Italia, ha evidenziato, quindi, che è necessario fissare a giorni un incontro ad hoc con il presidente Solano e con gli altri consiglieri. Infine, in

    merito alla proposta di accorpare la scuola primaria di Fago-Savini a quella di Sorianello, avanzata con apposita nota all’Amministrazione provinciale dal Comune di Sorianello, ha ricordato che «le indicazioni regionali non consentono modifiche al piano di programmazione della rete scolastica per l’anno scolastico 20222023, così come ribadito anche dagli stessi sindacati di categoria, in un apposito incontro tenutosi, nei giorni scorsi, alla Provincia».

    La proposta del Piano di dimensionamento scolastico, piano dell’offerta formativa e la riorganizzazione della rete scolastica della provincia di Vibo Valentia 2022-2023”, (così come illustrata nel prospetto sintetico allegato) è passata dunque all’unanimità, con il voto favorevole del presidente Solano e dei consiglieri: Roberto Scalfari, Daniele Galeano, Giuseppe Leone e Vito Pirruccio, (Forza Italia); Elisa Fatelli, Carmine Mangiardi e Alessandro Lacquaniti, (Coraggio Italia); Marco Miceli e Maria Teresa Centro (La Provincia del Futuro). Unico assente il consigliere, Domenico Tomaselli.