• Home / CITTA / Vibo Valentia / Puliamo il Mondo a Rombiolo. Giornata di educazione ambientale alla Scuola Primaria del locale Istituto Comprensivo

    Puliamo il Mondo a Rombiolo. Giornata di educazione ambientale alla Scuola Primaria del locale Istituto Comprensivo

    I circoli Legambiente Ricadi e Vibo Valentia, unitamente al Comune di Rombiolo, hanno realizzato Puliamo il Mondo, la storica iniziativa di Legambiente che, ogni anno, in tutta Italia registra il coinvolgimento di migliaia di volontari e studenti in un percorso di educazione ambientale e cittadinanza attiva.

    Protagonisti della giornata ambientalista sono stati i bambini della scuola primaria di Rombiolo e in particolare delle quinte classi. La prima parte della giornata è stata dedicata all’educazione ambientale. Ad accogliere i ragazzi sono stati, il professore Domenico De Vita, in rappresentanza dell’Istituto Comprensivo, il sindaco Domenico Petrolo, i referenti di Legambiente, Franco Saragò, Antonella Pupo e Osvaldo Giofrè, i quali, nelle loro relazioni introduttive, si sono soffermati sul ciclo dei rifiuti e sulle azioni virtuose finalizzate alla loro riduzione e valorizzazione. Gli stessi hanno messo in evidenza, rappresentando uno spaccato della vita vissuta nei borghi vibonesi degli anni passati, la naturale inclinazione della popolazione a vivere in modo più ecosostenibile. Dopo i saluti introduttivi, Catia Viscomi, del circolo di Ricadi, ha curato una lezione di educazione ambientale che ha registrato la partecipazione attiva dei bambini i quali hanno interagito in modo interessato. Inquinamento ambientale, tutela della biodiversità, valorizzazione e riutilizzo dei rifiuti e raccolta differenziata sono stati gli argomenti principali che hanno caratterizzato la parte educativa che si è conclusa con il coinvolgimento degli studenti in un gioco interattivo a tema.

    La seconda parte della giornata ha visto la scolaresca, accompagnata dai propri insegnanti, impegnata nella raccolta dei rifiuti abbandonati nelle immediate vicinanze della scuola. Una raccolta simbolica ma dall’alto valore educativo, effettuata in modo rigidamente differenziato.

    L’iniziativa, alla quale hanno preso parte anche gli assessori comunali Cinzia Lo Bianco e De Rito Davide e il consigliere comunale, nonché Presidente del Consiglio d’Istituto Antonio Marasco, si è conclusa con la raccolta di numerosi sacchi di spazzatura ma, soprattutto, con la consapevolezza che rispettare l’ambiente sia una priorità non più derogabile. Educare le nuove generazioni alla custodia e al rispetto dell’ambiente è infatti l’obiettivo primario dell’associazione ambientalista. Un obiettivo condiviso dal comune e dalla scuola che hanno promosso la partecipazione dei ragazzi.