• Home / CITTA / Vibo Valentia / Provincia di Vibo – Francesco Artusa e Giuseppe Dato entrano in Consiglio provinciale

    Provincia di Vibo – Francesco Artusa e Giuseppe Dato entrano in Consiglio provinciale

    Francesco Antonio Artusa, consigliere del Comune di Filandari, e Giuseppe Dato,consigliere del Comune di Joppolo, entrano ufficialmente nel Consiglio della Provincia di Vibo Valentia. L’investitura istituzionale è avvenuta, stamattina, nel corso di un’apposita assise provinciale, convocata dal presidente,Salvatore Solano. Assise che,decaduti i consiglieri, Matteo Umbro, (per via delle dimissioni, nelle scorse settimane, del sindaco di Polia) e Antonio Zinnà, (poiché non rieletto alle ultime elezioni comunali di San Calogero),ha votato, all’unanimità, la surroga e la convalida dei primi dei non eletti delle liste elettorali“Rinascita Vibonese” (Artusa) e “Forza Civica” (Dato).

    «Quale rappresentante politico della Lega di Matteo Salvini – da sempre vicina agli Enti locali – mi farò portatore delle istanze dei cittadini del nostro territorio in settori importanti quali la viabilità stradale e la scuola», ha affermato Francesco Artusa, nel corso del suo intervento. L’esponente politico leghista – affiancato per l’occasione da Nino De Pinto, Raffaele Riga e Michele Pagano, dirigenti di primo piano del partito di Salvini nel Vibonese e in Calabria -, ha poi sottolineato«La positiva inversione di tendenza attuata,alla Provincia, dal presidente Solano. Apprezzo il lavoro svolto da Solano e il cambiamento avviato – ha aggiuntoArtusa. Per quel che mi riguarda metterò al servizio dell’Ente la mia determinazione che, a volte, manifesto con toni coloriti. Questa mia sorta di “rabbia politica”, però, mira a risollevare le sorti di una realtà provinciale dalle grandi risorse, nella quale dobbiamo creare le condizioni affinché i nostri giovani non vadano più via». All’intervento di Artusa ha fatto subito seguito quello di Giuseppe Dato. «È un onore sedere sugli scranni del Consiglio provinciale. Sento la responsabilità di questo mio nuovo ruolo istituzionale e, pertanto, mi interfaccerò positivamente con il presidente Solano, con il quale – in altre vesti di rappresentanza politica, ha evidenziato Dato -mi sono spesso rapportatoper sollecitare interventi di sicurezza stradale lungo le arterie provinciali n. 3,4 e 5 che conducono al comune di Joppolo. Dato, nella chiosa finale del suo intervento, ha espresso, quindi, il suo plauso a Solano che – ha asserito il neo consigliere provinciale – verrà ricordato come il presidente della svolta, colui che ha portato fuori dal dissesto economico-finanziario la Provincia di Vibo Valentia».

    Nel corso dell’assise provinciale, alla quale erano presenti i consiglieri Domenico Anello, Antonio Carchedi, Maria Condello, AntonioRaffaele Corigliano, Carmine Mangiardi,Gregorio Profiti e Daniele Vasinton, a relazionare sull’iter burocratico che ha portato alla chiusura dell’esercizio finanziario 2019 è stato il segretario generale,Mario Ientile. Un intervento di ampio respiro tecnico e giuridico quello di Ientile, che ha delineato con chiarezza il percorso burocratico«che consentiràalla Provincia di Vibo Valentia di approvare ilbilancio, entro il prossimo mese di dicembre».

    Il Consiglio ha quindidiscusso e approvato,a maggioranza, sia il “Verbale di chiusura dell’esercizio finanziario 2019”, nonché i punti all’ordine del giorno che vertevamo sul “Riconoscimento di debiti fuori bilancio per servizi di somma urgenza”, attinenti a interventi attuati per la messa in sicurezza di strade e scuole.All’unanimità è stata, invece, approvata la“Variazione del bilancio provvisorio del 2020, inerente all’iscrizione di fondi di Edilizia scolastica e Viabilità”.

    A chiudere i lavori dell’Assise provinciale, che ha registrato anche gli interventi dei consiglieri Carchedi, Mangiardi e Corigliano, è stato il presidente Solano. «Ci avviciniamo insieme a una data storica per la Provincia di Vibo Valentia: l’approvazione del bilancio. Ciò consentirà, subito dopo, di uscire dal dissesto finanziario e di poter realizzare, finalmente, – ha messo in luce Solano – interventi strutturali che cambieranno il volto del nostro territorio. Mi preme ringraziare, al riguardo, per il lavoro svolto al mio fianco, i consiglieri Umbro e Zinnà. Nel contempo sono sicuro, conoscendoli, che nuova linfa vitale verrà data a questa istituzione dai neo consiglieri Artusa e Dato, ai quali esprimo le mie congratulazioni e il mio augurio di buon lavoro. La sfida che abbiamo davanti è quella del cambiamento e del rilancio della nostra realtà provinciale. Una sfida ardua che ci metterà a dura prova ma che insieme – ha dichiarato il presidente Solano – dobbiamo necessariamente superare nell’interesse delle nuove generazioni vibonesi».