• Home / Primo piano / Fratelli calabresi scomparsi in Sardegna, le ricerche anche nei pozzi

    Fratelli calabresi scomparsi in Sardegna, le ricerche anche nei pozzi

    Proseguono le indagini per fare luce sulla sorte di Massimiliano e Davide Mirabello, i due fratelli di 35 e 40 anni, scomparsi da Dolianova lo scorso 9 febbraio. In queste ore gli inquirenti hanno iniziato a scandagliare i pozzi presenti nelle campagne della zona. In azione, assieme ai carabinieri, i sommozzatori dei vigili del fuoco.

    In corso anche lo svuotamento di un vascone. Il Ris, intanto, si sta occupando dell’analisi del paio di guanti sporchi di rosso ritrovati nei giorni scorsi. Due, per ora, gli indagati: Joselito e Michael Marras – padre e figlio – con i quali i due fratelli Mirabiello avrebbero avuto in passato degli screzi sui confini di alcuni terreni.