• Home / CITTA / Vibo Valentia / Rotary, gemellagio tra Hipponion Vibo Valentia e Cosenza Nord

    Rotary, gemellagio tra Hipponion Vibo Valentia e Cosenza Nord

    Due tra i più prestigiosi  Club del Distretto 2100 del Rotary International, il Rotary Cosenza Nord ed il Rotary Hipponion Vibo Valentia, hanno siglato, nel corso di un evento svoltosi a Cosenza, un protocollo di gemellaggio che ha il valore di intensificare e  potenziare ulteriormente le rispettive affinità storico culturali sullo scenario della Calabria che crede nella sua vitalità, nella intelligenza associativa di chi, come il Rotary, si spende, quotidianamente, per promuovere la migliore dimensione.

    Il gemellaggio ha un suo organo di controllo istituzionale, affiancato alle cariche dei Club,  con il compito di monitorarne l’attività, costituito dai Governatori emeriti del Distretto 2100 Vito Rosano e Pietro Niccoli, dai presidenti dei club di casa Francesco Chiaia ed ospite Mario Di Fede, dai soci past president di Cosenza Rosa Napoli ed Amedeo De Marco e di Hipponion Vibo Franco Petrolo e Rocco Mazzù.

    Alla radice del gesto c’è la storia del Rotary Club di Cosenza Nord che nasce nel 1987 per iniziativa e sotto l’egida dell’allora Governatore del Distretto Vito Rosano, oggi Presidente del Consiglio dei  Past Governor e fondatore del Rotary Club Hipponion e socio onorario del Cosenza Nord e la volontà del Rotary Hipponion di consolidare un patto di acquisiti contenuti solidali.

    Da qui la necessità di elevare la conoscenza, i rapporti ed i percorsi socio culturali, storici dei due Club che hanno indotto Vito Rosano a connettere ancor meglio di ieri la qualificata e accreditata attività dei due Club, oggi affidati alla autorevole e sempre più apprezzata e fantasiosa iniziativa di Francesco Chiaia e Mario Di Fede, rispettivamente, presidenti di Cosenza Nord e Hipponion Vibo Valentia.

    Ad entrambi va il merito di aver inteso perfezionare un certificato di comune ed eccellente impegno rotariano promuovendo le basi per una più proficua e ancor più avanzata e condivisa  progettualità utile a sviluppare le potenziali sinergie di due associazioni che rappresentano più che un valore aggiunto per la Calabria che cambia.

    “I valori dettati dal fondatore del Rotary Paul Harris – ha detto, tra l’altro, lo stesso Vito Rosano che non ha dimenticato la figura del compianto e straordinario socio Ernesto D’Ippolito  – continuano ad essere un punto fermo nel mondo del fare, consentendo alle  nuove generazioni di mantenere inderogabile il contributo del Rotary che promuove la società costruttrice di idee e di pensieri che aiutano ad interpretare sempre meglio il ruolo di chi tende una mano nella ricerca della pace e non soltanto”.

    La serata è stata impreziosita dalla straordinaria interpretazione del soprano Teresa Ionadi, accompagnata dal fratello Andrea alla chitarra e dalla esibizione dell’orchestra dei giovani del liceo musicale di Vibo Valentia diretta dal maestro Diego Ventura, presentati da Bianca Cimato.