Home / CITTA / Vibo Valentia / Vibo Valentia ospita l’assemblea nazionale della Mutua sanitaria Cesare Pozzo

Vibo Valentia ospita l’assemblea nazionale della Mutua sanitaria Cesare Pozzo

L’annuale assemblea della Mutua sanitaria Cesare Pozzo si tiene a Vibo Valentia dal 30 maggio
all’1 giugno.

Forte di 148.000 soci per un totale di 400.000 assistiti inclusi i
famigliari, CesarePozzo è una delle più importanti mutue italiane.
Soltanto nel 2018 ha erogato circa 18 milioni di euro per rimborsi di
spese mediche e sussidi socio-assistenziali.
Presente su tutto il territorio nazionale con 19 sedi regionali e oltre 70
fra presidi e sportelli, CesarePozzo ogni anno tiene la propria
assemblea in una regione diversa e, in questo 2019, ha scelto di
omaggiare la Calabria e la città di Vibo.
Gli 85 delegati nazionali, eletti dalle assemblee regionali, si riuniscono
all’Hotel 501 per approvare il bilancio 2018 che riflette l’ottimo stato di
salute della Mutua fondata nel lontano 1877. Per la parte straordinaria dell’assemblea invece, i
delegati devono approvare gli adeguamenti statutari al Codice del Terzo settore. Le mutue
sanitarie sono infatti a pieno diritto enti del Terzo settore (D.lgs. 3 luglio 2017, n. 117, titolo V,
capitolo VI).
L’assemblea si rivela anche occasione per ragionare sulle prospettive della mutualità e del welfare
nel nostro Paese grazie all’intervento di autorevoli ospiti come, fra gli altri, Mauro Lusetti,
Presidente di Legacoop nazionale, Angela Robbe, Assessore al lavoro e welfare Regione
Calabria e Giuseppe Aieta, Consigliere regionale Calabria, promotore della Legge Regionale 8
novembre 2016, n. 34 “Riconoscimento del ruolo sociale delle società di mutuo soccorso operanti
in Calabria”.
“Siamo continuamente impegnati nel soddisfare i bisogni concreti della salute dei nostri soci –
dichiara Armando Messineo, Presidente Nazionale della Mutua sanitaria Cesare Pozzo – In
questa occasione, sono proprio loro a essere chiamati a votare le proposte di modifiche
migliorative delle Forme di Assistenza definite dal Consiglio di amministrazione, che se approvate,
entreranno in vigore dal 1° luglio 2019”.
Da 142 anni la Mutua sanitaria Cesare Pozzo opera nell’esclusivo interesse della collettività. Non
ha scopi di lucro e, negli anni, ha sempre saputo anticipare i bisogni reali di cittadini e imprese
proponendo soluzioni vantaggiose per entrambi. Una rete di 400.000 persone che sanno di poter
fare affidamento l’uno sull’altro, grazie al contributo associativo di ciascuno: l’unica alternativa
concreta e praticabile in risposta a un’assistenza sanitaria troppo spesso relegata al semplice
interesse economico.