• Home / CITTA / Vibo Valentia / Vibo: visita governatrice Inner Wheel

    Vibo: visita governatrice Inner Wheel

    “Il delicato momento storico impegna l’Inner Wheel  nella promozione della vera amicizia, nell’incoraggiare gli ideali del servizio individuale e nel favorire la comprensione internazionale”, finalità che si identificano nella inderogabile utilità di unire ogni tipo di sforzo

     ed impegno verso la pace, la tolleranza, l’attenzione al prossimo, la dedizione ai bambini ai giovani e ai diseredati e quindi alla fasce più deboli dell’umanità”.

    Pina Noè, Governatrice del Distretto 211 dell’Inner Whee International, accompagnata dalla dinamica segretaria distrettuale Clara Baratta Pellizza, nel corso della sua visita al Club di Vibo Valentia si lascia apprezzare per la chiarezza e la concretezza che affida ai suoi messaggi, rendendoli facile preda dell’attenzione delle innerine vibonesi.

    “Viviamo un momento storico abbastanza delicato ed in una società moderna, ammettiamolo – ha detto, tra l’altro, la Governatrice – che ci trasmette paure e insicurezze.

    La sinergia delle nostre azioni che rafforza il nostro senso di appartenenza all’Inner Wheel ci deve aiutare ogni giorno di più ad esercitare una maggiore spinta ad agire puntando verso una visione pacifista ma soprattutto altruistica della vita.

    Tutto questo – ha aggiunto Pina Noè – richiede audacia, speranza ma anche un pizzico di azzardo.

    Ecco perchè vi invito a partecipare, a proporre, a costruire e a discutere, se volete anche in maniera critica, puntando a socializzare, a confrontarsi con gli altri, utilizzando il nostro privilegio di associazione di gruppo, accettandoci l’un l’altro per quello che siamo”.

    Pina Noè, prima ancora della consueta riunione con il direttivo e le socie del club per verificare lo stato di salute ma soprattutto del ruolo che lo stesso club vibonese esercita sul territorio sul piano di una sempre più intensa attività socio culturale, è stata accolta all’Inner Wheel di Vibo Valentia dalla presidente Adele Sarlo Moniaci e dalla segretaria Vittoria Rosano Putrullese, dalla Past Governatrice  Imperia Fiertler, dal Presidente del Rotary Club Michelangelo Miceli              

    “La visita della Governatrice Pina Noè  – ha esordito la presidente Adele Sarlo Moniaci – impegna il club di Vibo Valentia a  fare tesoro dei consigli di una Governatrice di vasta e collaudata esperienza, chiamata quest’anno ad offrire tutto il suo sapere e la sua prestigiosa attività innerina che l’ha condotta ad occupare la poltrona distrettuale più eccellente ma anche più impegnativa e se volete talvolta anche scomoda, proprio per le responsabilità che sono intrinseche al ruolo da svolgere.

    Ho conosciuto Pina Noe’ e l’ho ascoltata anche alla recente assemblea di Portorosa  apprezzandola per il suo stile, la sua amabilità ed il suo modo di fare Inner Wheel.

    Ma è attraverso il suo prezioso e concreto  messaggio, “ accettiamoci l’un l’altro per quello che siamo”  che sono riuscita a capire – ha osservato, tra l’altro, Adele Sarlo Moniaci – quanto straordinario impegno e passione, misti a forte e sentita amicizia, deve mettere una Governatrice come Pina Noè  nel momento in cui si pone alla guida di un Distretto che ha sempre amato ritenersi competitivo proprio per la grande voglia operativa delle sue iscritte e per l’altrettanto grande amore di fratellanza e sincera amicizia.

    Lo stare assieme e la ferma consapevolezza di credere nella nostra missione continua a rimanere, infatti, uno stimolo di notevole pressione amicale, nella certezza che il nostro immediato futuro – ha concluso la Presidente dell’Inner Wheel di Vibo Valentia –  si arricchisca di quegli accorgimenti e di quelle iniziative che faranno ritornare ancora più prestigioso il ruolo del club.

    Che poi significa: pensare di più al motivo istitutivo, aumentare l’assiduità, propiziare le condizioni per allargare le file del club, dare un senso più concreto alla nostra iniziativa per diventare protagonisti sul territorio di una cultura associativa che abbia come unico ed essenziale obiettivo: accrescere il senso dell’amicizia e della pace, aiutare chi soffre, pensare ad una società più giusta.”