• Home / CITTA / Vibo Valentia / Al via la VI edizione del Tropea Blues Festival

    Al via la VI edizione del Tropea Blues Festival

    Le struggenti note del blues più autentico invaderanno Tropea da questa sera fino all’11 settembre per dar vita alla sesta edizione del Tropea Blues Festival.

    L’evento è stato presentato questo pomeriggio nella sede dell’Amministrazione provinciale, che – insieme al Comune della cittadina tirrenica – sostiene e patrocina la manifestazione sin dai suoi esordi.
    All’incontro con i giornalisti hanno preso parte l’assessore provinciale Gianluca Callipo, il sindaco del Comune di Tropea Adolfo Repice, il consigliere provinciale Giuseppe Rodolico, il direttore artistico della kermesse Cristian Saturno, la collaboratrice artistica Mary Birch e il presidente dei Giovani industriali Mario Romano, che con la sua azienda è tra i principali sponsor della manifestazione.
    Prima delle esibizioni più attese, quelle dei big che si avvicenderanno sui palchi allestiti in piazza Ercole e piazza Vittorio Veneto, da oggi fino a mercoledì 8 settembre il festival vivrà il suo prologo con una rassegna cinematografica sulla storia del blues e con lo spettacolo offerto da quattro band emergenti che si esibiranno sul lungomare di Tropea.
    Poi, da giovedì 9 settembre sino al termine della kermesse, sarà la volta degli artisti e delle band di fama internazionale: Linda, the italian queen of the blues (giovedì); Matthew Lee e Vince Vallicelli (venerdì); Alde’s Puro Malto e Larry Ray Band (sabato).
    «Ormai il Tropea Blues Festival è diventato un evento molto importante, per la valenza culturale ed artistica che esprime, ma anche per la capacità che ha di contribuire ad allungare la stagione turistica – ha affermato Callipo -. Come Provincia siamo consapevoli di ciò e sosteniamo con convinzione una manifestazione che può ulteriormente crescere e diventare un saldo punto di riferimento internazionale per la musica blues».
    Concetti ribaditi dal presidente dei Giovani industriali, che ha definito il festival un vero e proprio «progetto di marketing territoriale, capace di esprimere una forte capacità attrattiva e per questo meritevole di grande attenzione da parte delle istituzioni e degli investitori privati».
    Dal canto suo, il primo cittadino di Tropea ha esaltato le qualità artistiche del festival, mettendo l’accento sulla passione e sull’impegno degli organizzatori.
    Grande soddisfazione è stata espressa anche dal consigliere provinciale Giuseppe Rodolico, che ha fortemente caldeggiato il patrocinio morale ed economico della Provincia. «La kermesse di Tropea – ha detto Rodolico – ha il duplice merito di arricchire l’offerta turistica locale e di diffondere tra i giovani le suggestioni della musica blues».