• Nicotera (VV): l’Asp interviene con nuovi servizi per le malattie respiratorie

    Il Direttore Generale dell’Asp, dott. Rubens Curia, nel contesto delle iniziative che interessano la popolazione che insiste tra Nicotera e Tropea, di concerto con il direttore sanitario aziendale, dott. Franco Petrolo

     ed il responsabile del servizio di allergologia e malattie respiratorie, dott. Mario Condoluci, ha disposto l’avvio di una nuova prestazione sanitaria attraverso l’applicazione del pulsiossimetro, uno strumento che permetterà il monitoraggio della saturimetria e della frequenza cardiaca.

    Contestualmente ha attivato, anche per la struttura sanitaria di Nicotera, l’utilizzo del nuovo spirometro computerizzato che consentirà la valutazione della respirazione nasale, dei flussi bronchiali e della diffusione alveolo capillare.

    “ Si tratta di servizi di estrema importanza e che riguardano il delicato settore della malattie respiratorie – ha detto, tra l’altro, il Dg dell’Asp dott. Rubens Curia – che torneranno utili alle popolazioni dell’hinterland Tropea – Nicotera interessate al tipo di patologia. Si tratta di  servizi che consentiranno, soprattutto agli anziani, di superare disagi e difficoltà intervenuti anche per la distanza tra il luogo di residenza e i centri attrezzati.

    Anche questa vuole essere una risposta concreta  alle giuste esigenze dell’ asse Nicotera – Tropea”.         

    Tutto questo vuol dire che a partire da oggi presso l’ambulatorio di malattie respiratorie del presidio sanitario di Nicotera entrerà in funzione, in via sperimentale, il pulsiossimetro, definito, praticamente, un holter della saturazione ematica dell’ossigeno.

    Permetterà il monitoraggio, per almeno 24 ore,  dell’ossigeno ematico e della frequenza cardiaca, nei pazienti in ossigenoterapia domiciliare con valori emogasanalitici apparentemente normali in area ambiente oppure non adeguatamente corretti dall’ossigeno terapia domiciliare.

    Servizio entrato in funzione nel settembre 2009 e guidato dallo stesso dott. Mario Condoluci e dal dott. Salvatore Lazzaro.

    I valori di saturazione di ossigeno registrati in maniera continuativa nell’arco delle 24 ore verranno sviluppati al computer al fine di individuare il miglior dosaggio di ossigeno.

    L’esame ha il compito di migliorare la qualità della vita del paziente  e nel contempoo si prefigge di ridurre sensibilmente l’accesso in ospedale dei soggetti interessati alla patologia.

    La struttura di Nicotera  si dota, come si diceva,  anche dello spirometro computerizzato utile per i pazienti con patologie respiratorie che vanno dalle cavità nasali agli alveoli polmonari.

    Riguarda pazienti con ostruzione nasale e bronchiale, paziente affetti da interstiziopatie e da ipertenzione polmonare.                

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.