• Vibo: medici pagati per pazienti morti, 72 denunce

    Un danno erariale di 120 mila euro provocato dall’Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia avrebbe liquidato emolumenti a medici di famiglia per pazienti deceduti o emigrati in altre regioni.

     E’ quanto ha accertato il Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza che ha denunciato alla Procura regionale della Corte dei conti 72 persone perche’ rispondano del danno erariale provocato dalla mancata cancellazione dei pazienti.Tra le persone denunciate anche i responsabili dell’Azienda sanitaria provinciale ed i sindaci dei Comuni in cui risiedevano i pazienti non cancellati. Nessun medico, al momento, e’ stato denunciato, secondo quanto riferito dagli investigatori, perche’ le loro responsabilita’ devono essere ancora verificate.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.