• Home / CITTA / Vibo Valentia / Vibo: dichiarazione di Tassi

    Vibo: dichiarazione di Tassi

    Riceviamo e pubblichiamo: La chiusura dell’indagine Poseidone con il rinvio a giudizio dell’ex governatore Chiravalloti, di Basile, di dirigenti, funzionari, imprenditori, fa uscire fuori un quadro drammatico e reale degli intrecci perversi tra politica, affari, denaro pubblico. La giustizia farà il suo corso ma la politica deve riflettere sul ruolo invasivo, opprimente, deformato, che ha assunto in questi decenni nella nostra regione. Le pressioni e la persecuzione verso Pippo Callipo,solo perché aveva espresso giudizi critici sull’allora giunta Chiaravalloti, dà la giusta immagine a un uomo libero che non scende in politica per curare i suoi affari ma che da tempo lotta per una Calabria migliore. Questo episodio sfata le insinuazioni, le malignità, sui suoi legami con la destra e sfata anche le dicerie su De Magistris magistrato che le sue indagini non avrebbero mai portato ad alcun rinvio a giudizio. La Calabria è stufa di una politica di palazzo e trasversale dove si perdono i confini tra destra e sinistra. Colpisce il silenzio di Loiero e della giunta regionale. Ci aspettiamo tutti atti conseguenti come la costituzione di parte civile della regione e la sospensione dell’attuale direttore scientifico dell’Arpacal, nominato ad agosto dalla giunta Loiero, e anch’esso rinviato a giudizio.

     

     

                                                                      PINO TASSI

                                                                      Coordinamento regionale

                                                                      Sinistra democratica