• Home / CITTA / Vibo Valentia / Limbadi (VV): in bene confiscato sorgerà polo formazione antimafia

    Limbadi (VV): in bene confiscato sorgerà polo formazione antimafia

    Sorgera’ a Limbadi, nel vibonese, un polo di formazione nazionale antimafia che avra’ sede in beni confiscati alla cosca Mancuso, una delle piu’ potenti della Calabria, e assegnati al Coordinamento nazionale antimafia Riferimenti. ”L’ambizioso progetto – e’ scritto in una nota – prevede una cittadella universitaria dove giovani provenienti da tutta Italia potranno essere ospitati in specifici alloggi ed essere formati con master specifici sulla storia della criminalita’ organizzata, legislazione antimafia e studio sociologico del fenomeno”. I campus di formazione saranno organizzati in collaborazione con universita’ italiane e americane. Il progetto proposto dal Coordinamento Riferimenti e’ stato sposato dalla prefettura di Vibo Valentia e sara’ presentato al Ministero dell’Interno nell’ambito del Pon Sicurezza. Oggi a Limbadi il prefetto di Vibo, Luisa Latella, e la presidente di Riferimenti, Adriana Musella, hanno effettuato un primo sopralluogo nei beni confiscati composti da due ville e due fabbricati. Seguira’ a breve un tavolo organizzativo in Prefettura per predisporre un progetto di massima da sottoporre al Commissario nazionale per i beni confiscati e al vice capo della Polizia Izzo, responsabile del Pon Sicurezza. ”Fare antimafia in un luogo simbolo della mafia – ha sostenuto Adriana Musella – e’ un obiettivo molto significativo ed e’ il nostro obiettivo”. (ANSA).