• Home / Primo piano / Svolta nelle indagini dopo 18 anni: due arresti per l’omicidio Gioffrè

    Svolta nelle indagini dopo 18 anni: due arresti per l’omicidio Gioffrè

    Svolta in un “cold case” che risale al 2004. Due persone sono state arrestate questa mattina dai carabinieri del nucleo investigativo di Torino in relazione a un omicidio avvenuto a San Mauro l’11 luglio 2004. La vittima è Giuseppe Gioffrè, originario di Sant’Eufemia d’Aspromonte, nel Reggino, e residente nel paese alle porte del capoluogo piemontese.

    Alla base del delitto ci sarebbero questioni di una faida risalente agli anni Settanta.

    Le ordinanze di custodia cautelare sono state eseguite a Parma e a Reggio Calabria. Per quanto riguarda i destinatari, entrambi – secondo gli inquirenti – risultano affiliati alla ‘ndrangheta e uno era già detenuto per altra causa.

    I primi accertamenti dell’epoca avevano portato alla condanna a 21 anni di carcere di Stefano Alvaro, ritenuto uno dei tre componenti del commando. Nel maggio del 2021 i Ris di Parma si sono serviti di nuove tecnologie informatico-dattiloscopiche per analizzare alcuni reperti trovati vicino all’auto, bruciata, usata per portare a termine l’agguato. Nella ricostruzione degli inquirenti, la faida risale agli anni Settanta, quando Gioffrè, al termine di una disputa per ragioni commerciali, uccise due esponenti della cosca Dalmato-Alvaro.